Utente 294XXX
sono stato operato tre anni fa di 4 by pass aorto coronarici alla clinica Gavazzeni di Bergamo purtroppo tutti in safena perche arterie mammarie non utilizzabili, ho psoriasi, madre deceduta con storia di angina e fratello con 4 by pass da 5 anni. la mia preoccupazione è di tenere quanto più efficienti i by pass vista la giovane eta, non vorrei farmi riaprire. Il mio cardiochirurgo Prof Caprioli mi ripete che oggi con la nuova farmacologia i tempi di usura si sono allungati, io assumo cardioaspirina, omega tre, lecitina di soia, sinvacor 20 e da un mese a scopo preventivo coversyl 4 mg. tutte le ricerche da me fatte mi danno dati risalenti agli anni 80 con media di durata di 10 anni . Su siti americani con medesima terapia si parla anche di 20 anni dati statistici più recenti di interventi fatti negli anni 90, di formazione di circoli collaterali e di eventuali angioplastiche sui by pass. Vorrei capirci qualcosa in più.
Oggi noi operati degli anni 2000 in safena come siamo messi? 10,15,20 o speriamo mai più ? eventualmente posso inviare miei ultimi esami ?
Grazie infinite

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Ho esperienza di pazienti operati di bypass in safena aperti dopo molti anni e di altri con bypass in mammaria chiusi dopo pochi mesi... E' tutto relativo: bisogna considerare molti fattori tra cui le condizioni delle sue coronarie al momento dell'intervento (se di buona qualità oppure malate per effetto di ripetute angioplastiche), i fattori di rischio come il colesterolo e il diabete, la pressione arteriosa, .....
Insomma non esiste una equazione che le permetta di stabilire a priori se i suoi bypass possano durare di più o di meno solo pechè fatti in safena...
Viva serenamente e faccia i controlli periodici come consigliato dal suo medico di fiducia.... e nel futuro stia tranquillo che qualche cosa da fare in caso si dovessero chiudere si può fare!

auguri!

Dr Actis Dato
[#2] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dott Actis Dato la ringrazio della risposta e per avermi tranquillizzato farò di tutto per volermi bene la paura di un secondo intervento è tanta . grazie Ciro Lopiccolo
[#3] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2007
Dottore tanta la gioia che invece del suo nome ho scritto quello del centro cardiologico temo di dover fare una visita neurologica . di nuovo grazie