Utente 137XXX
Gent.mi dottori, ho 25 anni e da 2 soffro di aritmia respiratoria.
Ora sono alla 31ma sett di gravidanza e vorrei sapere se questa aritmia potrebbe causarmi problemi al cuore durante il parto. Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile Signora, non credo proprio. Può benissimo essere un fenomeno senza signifiato patologico. Anche se lei dovrebbe precisare meglio cosa intende per "aritmia respiratoria". Veda di spiegarlo con le sue parole. Grazie e cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 137XXX

Iscritto dal 2009
Gent dottor Boncompagni, innanzitutto grazie per la risposta tempestiva.
Per aritmia respiratoria intendo il fatto che ho più battiti quando inspiro rispetto a quando espiro. E' una cosa che mi è venuta fuori da quando ho iniziato ad avere attacchi di panico notturni. Non prendo medicinali e tutte le volte che ho fatto un ecg è sempre risultato perfetto, ma questa cosa dello sforzo fisico e dell'aumento della frequenza respiratoria durante il parto mi terrorizzava un pochino...
[#3] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile Signora, niente paura: Ciò che lei mi descrive è perfettamente fisiologico, anche se è possibile che sia un pò accentuato nel suo caso. Ma le ripeto: nulla da temere. Non abbia alcuna paura del ritmo respiratorio durante il parto: tutto andrà bene. Mi permette, in aggiunta, di scrivere due parole sulle "crisi di panico"? Spesso arrivano quando c'è, in qualche modo, una sindrome ansioso depressiva. Non so se sia il suo caso, ma in ogni modo se il problema ci fosse e persistesse, sarà da affrontare dopo il parto. Mi saluti Aosta, mia seconda patria. Tanti auguri.