Utente 956XXX
Buongiorno, ieri ho fatto una visita dall'andrologo per il problema dell'EP.
Il medico mi ha detto cge senza dubbio la mia è eiaculazione precoce primaria (lifelong) è mi ha detto o di consultare uno psicosessuologo o, come mi ha consigliato, di assumere un nuovo farmaco: priligy.
A quanto ho capito però questo farmaco è solo un rimedio temporaneo e non risolutivo, quindi vorrei sapere quale terapia potrebbe invece portarmi a risolvere il problema, poichè non vorrei ridurmi a dipendere da una pillola che tralaltro non costa neanche poco e ha diversi possibili effetti collaterali...
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
caro signore,
se il problema è psicologico l' unica terapia definitiva è quella psicologica.
[#2] dopo  
Utente 956XXX

Iscritto dal 2009
Il fatto è che non so se il problema sia di carattere psicologico, è un problema che io ho sempre avuto..A quanto ho capito da ciò che mi ha detto il medico si tratterebbe probabilmente di un qualche tipo di disfunzione del sistema nervoso..
In tal caso resta comunque la via psicologica la terapia consigliata?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' eiaculazione precoce può dipendere da problemi fisici (infiammazione, ormoni tiroidei alterati, fimosi, malformazioni del pene) o psicologici. Una visita deve chiarire questo, di qua non posso.