Utente 478XXX
Salve nei primi giorni di settembre del 2009, dopo una settimana di intensa attività sessuale, ho iniziato ad avere dolori al basso ventre con qualche difficoltà urinaria. Immediatamente mi sottopongo a visita andro-urologica. Gli esami fatti (ecografia al basso ventre-reni compresi, spermiocultura, uroflussometria) danno esito negativo. Intanto i sintomi crescevano (dolori alla pancia, senzazione di stimolo urinario e dolori alla zona pubica che mi facevano perdere l'erezione durante i rapporti sessuali) così il mio medico di famiglia mi consiglia di sottopormi a visita gastroenterologa e a tac anch'essa con esito negativo. Ritorno dall'urologo, sottoposto nuovamente a tutti gli esami (esito negativo) lo stesso esclude ancora una volta problemi urologici sostenendo la possibilità di un problema muscolare. Mi reco da un fisioterapista il quale mi riscontra una contrattura al ileopsoas pertanto decido, anche su invito dell'urologo, di contattare un medico specialista dell'apparato tegumentario muscoloscheletrico peritoneo che nei prossimi giorni dovrà visitarmi. Vi chiedo un parare in merito poichè nessuno è stato in grado di fare una diagnosi ma tutti gli specialisti contattati hanno agito per esclusione. Per completezza informo che nell'anno 2008 ho sofferto di prostatite che a detta dello specialista, dopo le cure del caso, ho superato perfettamente. Grazie e auguri di buon natale

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,sarebbe azzardato ipotizzare una diagnosi dopo che vari specialisti non sono arrivati a tanto...A questo punto,il rischio e' di "affidarsi"
al primo dato negativo come chiave del problema.Ci aggiorni in merito alla ultima visita,se ritiene.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 478XXX

Iscritto dal 2007
Comunque grazie
[#3] dopo  
Utente 478XXX

Iscritto dal 2007
Salve, come anticipato nel post precedente mi sono sottoposto a visita presso uno specialista dell'apparato tegumentario muscoloscheletrico peritoneo. Il medico mi ha diagnosticato un punta d'ernia nel canale destro della zona pubica che tecnicamente non ricordo il nome; lo stesso sostiene che la sintomatologia da me lamentata è dall'ernia causata. Lo specialista mi ha prescritto dicloreum e muscoril accompagnato da un'attività fisica finalizzata al rafforzamento addominale, ritenendo che per il momento non è possibile intervenire chirurgicamente date le dimensioni. Vi chiedo se la diagnosi che mi è stata fatta sia effettivamente la causa dei miei dolori. Grazie
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...quanto racconta é in linea con la diagnosi di esclusione dell'ultimo urologo che ipotizzava un interessamento della parete addominale.Esegua la terapia prescritta e ci aggiorni in seguito.Cordialità.