Utente 141XXX
Salve,
sono un uomo di 54 anni affetto da circa 20 giorni da una febbre che a partire dal pomeriggio sale da 37 a 38,5° e durante la notte ridiscende a 36,5° con fenomeni di spiccata sudorazione.
Ho effettuato un trattamento con antibiotico e poi con bactrim senza alcun risultato;
ho effettuato ecografia addome e rx torace tutte negative;
ho effettuato tutte le analisi sia del sangue che delle urine rilevando solamente un valore dell'LDH elevato pari a 1132 e la VES pari a 29.
Sono diabetico e da due anni pratico insulina di tipo basale.
Grazie, in attesa di suggerimenti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
"Febbre asintomatica" e' un ossimoro.

Dovrebbe riferire che esami c'erano nel gruppo di "tutte le analisi", e il loro risultato. Le analisi routinarie sono centinaia, non le avrà fatte veramente "tutte", quindi sarebbe importante capire fin dove sono arrivati a esplorare. Una emocoltura nel massimo febbrile e' stata fatta? Il sudore ha una puzza strana? lei per lavoro ha contatti con animali?

L'assenza di tosse o catarro, assieme alla radiografia polmonare pulita, esclude una serie di patologie, a cominciare dalla TBC. I toni cardiaci validi o smorzati potrebbero far escludere o includere un sospetto di endocardite.

Sulla sola base di inefficacia antibiotici comuni, LDH molto alto, VES mossa, sudorazione con diaforesi, si potrebbe pensare per esempio genericamente a una emopatia. Linfonodi ("ghiandole") non se ne palpa da nessuna parte?

Suggerisco come prima tappa di concordare col suo medico un approfondimento dall'ematologo.