Utente 142XXX
Cari dottori, vorrei sapere se l'età dell'uomo è importante ai fini del concepimento. Io ho 33 anni e mio marito ha 49. é già padre di una ragazza di 18 anni. Io sono rimansta incinta a novembre ma purtroppo lo abbiam perso all'ottava settimana di amenorrea.

1) è vero che se l'uomo ha piu di 40 anni aumenta il rischio di aborto spontaneo)?

2) il fatto di avere concepito vuol dire che il suo sperma è fertile?

sono un po' preoccupata e triste dato l'esito della gravidanza.

dovrebbe mio marito fare uno spermiogramma oppure è superfluo dato che un concepimento è comunque arrivato ( dopo 7 mesi)?

saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettrice,
un qualche ruolo l'età l'ha anche nel declino della fertiliità dell'uomo, ma decisamente inferiore rispetto alla donna. Suo marito di 49 aa ha avuto un figlio a...31 anni, quindi un pò di tempo fa. Sicuramente è una buona idea considerare l'esecuzione di uno spermiogramma e una valutazione andrologica.
[#2] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
con l'avanzare dell'età il potenziale di fertilità maschile tende a diminuire. Ma in questo processo vi è un'ampia variabilità individuale e sono conosciuti casi di maschi che hanno concepito anche in età molto avanzata (90 aa.). Fatta questa premessa l'interruzione di una gravidanza è un evento sempre molto triste per una coppia ma lei sicuramente saprà che è anche un evento (purtroppo !) molto frequente. Alla luce di quanto sopra è consigliabile, come correttamente indicato dal collega Pescatori, che suo marito programmi una consulenza andrologica ed un esame del liquido seminale (per escludere ad esempio alterazioni della morfologia degli spermatozoi che potrebbero essere responsabili di aborti precoci)ed allo stesso tempo che lei consulti un ginecologo per escludere altre cause che potrebbero predisporre ad interruzioni della gravidanza.
Altre informazioni su questi argomenti può trovarle all'indirizzo www.giambersio.it
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
gRAZIE PER I VOSTRI PREZIOSI CONSIGLI CHE SICURAMENTE SEGUIREMO. MIO MARITO è CONVINTO CHE è TUTTO OK MA IO NON RIESCO A STARE TRANQUILLA. SOPRATTUTTO DOPO IL TRISTE EVENTO DELL'ABORTO. sO CHE è UN FATTO CHE ACCADE SPESSO MA VORREI INZIARE A INDARE SULLA POSSIBILE CAUSE. nON CREDO CHE RIUSCIREI A SOPPORTARE UNA SECONDA PERDITA.
DIVENTARE MADRE è SEMPRE STATO IL SOGNO PIU GRANDE DELLA MIA VITA.

UN GRAZIE DI CUORE
[#4] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
UN ULTIMA DOMANDA:

nEL CASO CI FOSSE UN PROBLEMA RIGUARDO ALLA MORFOLOGIA DEGLI SPERMATOZOI, COSA SI POTREBBE FARE?
[#5] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Nell'eventualità che dovesse riscontrarsi una elevata percentuale di spermatozoi morfologicamente non normali bisognerebbe fare tutte le indagini possibili per capirne la cause.
Cordiali saluti