Utente 144XXX
Buongiorno, ho un dubbio che mi assilla da quasi due mesi. Mia madre di 57 anni è morta per una dissezione successiva ad un aneurisma aortico toracico. Nessuno sapeva che, probabilmente, mamma aveva un problema del genere, forse asintomatico. Sembrava godere di ottima salute. Una mattina è stata trovata a terra che parlava con voce flebile, trasportata al pronto soccorso le è stata diagnostica una situazione disastrosa e un intervento immediato per sostituzione tratto aortico anche con probabilità di riuscita abbastanza basse (40%). Dopo aver effettuato gli accertamenti una dottoressa ci ha comunicato che Mamma aveva una dissezione aortica dovuta, probabilmente, ad un aneurisma congenito. Dopo 6 ore di intervento il medico ha detto di non aver mai visto una situazione così disastrosa e che, parole sue, man mano che toccava l'aorta si sfrantumava e di conseguenza ha comunicato la morte di Mamma. Ho estrema necessità di chiarire degli interrogativi che mi affliggono da quel giorno:
1) è possibile che la cosa sia stata totalmente asintomatica? Oppure è probabile che ci siano stati alcuni segnali non opportunamente recepiti?
2)Successivamente, da colleghe di Mamma, abbiamo saputo che improvvisamente Mamma cadeva, diceva che le cedeva una gamba, può essere un sintomo?
3)Il giorno prima dell'evento siamo andati a fare una gita in montagna, un'altitudine superiore ai 1300 metri, abitiamo in una città marina, questo può aver causato un peggioramento della situazione preesistente e conseguentemente il disastro avvenuto il giorno successivo?
4) E opportuno che noi figli facciamo degli accertamenti?

Ringrazio per l'eventuale risposta e vorrei sottolineare l'importanza, forse non da un punto di vista medico, che avranno gli eventuali chiarimenti in merito.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
gentile utente, le cause di aneurisma aortico sono spesso dovuti all'ipertensione non curata ma riconoscono anche una diciamo predisposizione congenita, ovvero una debolezza di parete. Questa alterazione di parete, a volte presente in forma grave nei giovani (vedi sindrome di Marfan), ovviamente predispone all'insorgenza di aneurismi che, in casi sfortunati, possono "rompersi" e determinare la dissecazione aortica.
Mentre la dissecazione aortica è ovviamente sintomatica ed è un fatto acuto, l'aneurisma aortico, specie se all'aorta asc., è totalmente asintomatico, ovvero non dà alcuna manifestazione (tranne rari casi). La diagnosi è pertanto occasionale (nel corso di altri accertamenti).
Non vedo correlazione con la gita in montagna: l'altitudine può aumentare la pressione ma se sua madre avesse avuto una crisi ipertensiva in montagna, la dissecazione sarebbe avvenuta subito.
Ritengo opportuno che anche lei faccia accertamenti: basta un ecocardiogramma per la valutazione del diametro dell'aorta ascendente.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
Ringrazio molto per la consulenza.
Distinti Saluti