Utente 148XXX
Buongiorno, pochi giorni fa sono stato operato chirurgicamente per l'asportazione di numerosi condilomi anali interni e per alcuni esterni. Ora vorrei sapere se esistono terapie per evitare la loro eventuale recedività ed anche se esiste un test per valutare la presenza o meno del virus.
grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
0% attualità
20% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Salve,
l'applicazione di immunostimolanti o sostanze come l'imiquimod in aggiunta alla diatermia può essere un approccio razionale.
Il test specifico è l'esame con acido acetico al 5% che mette in evoidenza come aceto bianche le lesioni virali.
Questo in estrema sintesi


Saluti

Mocci
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Si esistono ma non possono essere determinate on-line:

il paziente deve essere valutato nella sua interezza, vanno compresi ed esclusi stati di immunodepressione ed altre patologie infettive;

solo dopo questo si potrà stabilire la migliore terapia di sostegno che però deve passare dalle mani del dermato-venereologo esperto.

cari saluti

Dott. LAINO, Roma
[#3] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per le vostre risposte.
Un ultimo chiarimento, ma in questo periodo, subito dopo l'tervento chirirgico di esportazione, sono contagioso? e se lo sono in che modo (sangue, sperma, saliva)? atrraverso il semplice contatto? la fase di contagio avviene solo in presenza di condilomi?
grazie di nuovo