Utente 148XXX
salve sono un ragazzo di 28 anni e soffro del disturbo dell'E.P.volevo dire ne ho sempre sofferto,esono stato in diversi urologi..
il primo 6 anni fa mi fece una frenulectomia mi consiglio' una rieducazione sessuale con sistema stop e start;
il secondo l'anno ha evidenziato un infiammazione della prostata ed un ingrossamento dei vasi spermatici ...(per aiutarmi mi ha dato serupin x migliorare la ieculazione e antinfiammatori come minocin ed integratori della prostata come deproc500);
il terzo invece dopo una visita mi ha fatto fare un controllo allo sperma x un
ipotetica varicocele al testicolo sinistro smentita all'esame dopler che nn evidenziava nulla di che tranne che il ph dello stesso era di 8.5(come terapia
continua con antinfiammatori del tipo ananase ed integratori x prostata pro-fluss,pero ha tolto il sereupin ed accentuato di nuovo il problema).
ancora continuo a soffrire di questo disturbo e leggendo leggendo ho visto
che la circoncisione in generale apporta qualche beneficio al mio problema.
qui sorgono i dubbi perche l'urologo la sconsiglia totalmente visto che nn ho problemi di fimosi e che il frenulo corto mi era stato tolto tempo fa dicendomi
che si perde il piacere ....
qui la domanda vale la pena effettuarla per poter migliorare i rapporti ???
e se si potrebbe apportare danni in futuro?
nella mia zona esiste qualcuno di cui potersi fidare cecamente per un'intervento tanto semplice come dicono tanti ma estremamente delicato..
sinceramente mi sono stancato di tergiversare con antinfiammatori che nn risolvono il problema (le terapie a me applicate sono state corrette????)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la diversità di soluzioni terapeutiche, farmacologiche e chirurgiche,dimostra come sia spinoso ed attuale il disagio sessuale legato alla eiaculazione precoce...E' problematico,nonché rischioso,quindi, affidarsi ai consigli della rete in senso generico,in quanto si rischia di "subire" soluzioni inidonee, come,nel Suo caso,il ricorso ad una circoncisione.
E' difficile "fidarsi ciecamente" di uno specialista, specialmente quando un Paziente ne ha incontrati diversi, ma,alla luce della Sua storia,considererei seriamente la possibilità di ricorrere ad una terapia con dapoxetina, primo farmaco entrato in commercio con l'indicazione specifica di "cura dell'eiaculazione precoce".Infine,non sottovaluterei la necessità di avvalersi anche della competenza di uno psicosessuologo.
Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
grazie x la risposta, volevo agiungere pure che io nn sono molto d'accordo alle terapie con farmaci antidepressivi ...
la dapoxetina e una terapia risolutiva o un qualcosa da prendere a vita prima dei rapporti sessuali???
in merito alle domande precedenti puo dirmi cosa ne pensa delle terapie a me assegnate per curare la congestione prostatica a me diagnosticata e riguardo la circoncisione una sua valutazione in funzione dei rischi e dei benefici...
aggiungo inoltre che ho speso all'incirca 3000 euro nell'ultimo anno tra visite farmaci e controlli senza aver eliminato totalmente il problema...
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...Le ho già risposto che la circoncisione non é indicata nel Suo caso.L'eiaculazione precoce non é una malattia e la dapoxetina é un sintomatico che,in mmani esperte,può fare cambiare l'atteggiamento del maschio nel rapporto,
aumentando la durata dello stesso.Infine,per parlare di sesso,dovremmo parlare di sesso vissuto che,in genere si
sublima con la convivenza e non con la occasionalità,che è fatalmente legata alla prestazione.Le terapie per la prostata mi sembrano idonee.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
grazie x l'attenzione
...