Utente 150XXX
Salve,
ieri sera intorno alle 21 ho mangiato una insalata in cui ho aggiunto della rucola(non la mangiavo da tempo).Sono andata regolarmente a dormire e, intorno alle 00.30, mi sono svegliata improvvisamente con senso di costrizione alla gola, gonfiore e rossore delle tonsille, difficoltà a deglutire. Solo nell' ultimo anno si sono verificati episodi simili, circa tre/quattro volte ma non ricordo in questi casi precedenti di aver ingerito rucola. Ieri sera ho preso una compressa da 0,5mg di bentelan riducendo un pò il gonfiore ma lasciando il gonfiore e rossore delle tonsille e la difficoltà a deglutire che ancora a distanza di 12 ore permane. Può trattarsi di un'allergia, di una intolleranza o di altro?

In attesa di un Vostro riscontro, vi ringrazio e porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Dario De Brasi
28% attività
0% attualità
8% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
gentile utente
sebbene sia documentata una sindrome oro-allergica alla rucola la genesi della sintomatologia è ai limiti del rapporto causa-effetto (contatto ore 21 inizio sintomi 00:30). Di suo questo vegetale può determinare isolate irritazioni al cavo orale di scarsa entità oppure crossreazioni negli allergici ai pollini ( anche se in modo non uniforme nella popolazione e spesso dipendenti dalla tipologia di organofosforici utilizzati nella coltivazione ) cosa che lei non rifescisce nell' epicrisi.
La presenza di disfagia così prolungata può dipendere fondamentalmente o da un reflusso gastroesofageo (in particolar modo se presente una manifestazione virale delle prime vie respiratorie) o dalla contestuale assunzione di farmaci (cosa non riportata sopra).
Infine Le consiglio di rivolgersi ad un allergologo così, con una intervista accurata, potrà porre le basi per un iter diagnostico definitivo.
Personalmente le consiglio Il dott Franco Orlando (presente nel suo territorio) Allergologo di ottimo spessore e attento sempre all'evidenza scientifica degli eventi.
ps attenzione alle intolleranze alimentari sinonimo oggi di "furti" per le tasche dei pazienti ... !
cordialmente
Dario de Brasi
coordinatore allergologia ASL Na 2 nord
[#2] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
Gent.mo dr. De Brasi,

la ringrazio molto per avermi risposto. Effettivamente non le ho detto che abitualmente assumo farmaci contro l'emicrania (sumatriptan e a volte nimesulide). Proverò, ad ogni modo, a contattare il medico che mi ha consigliato per fugare ogni dubbio.

Grazie per la sua disponibilità.