Utente 150XXX
Buongiorno,
ho 43 anni e peso 76 kg. Faccio una vita sana, corro da sei mesi 5 volte alla settimana di mattina per 50 minuti (9,5 km), controllo l'alimentazione, bevo max 2 bicchieri di vino la sera, non mangio dolci e non fumo.
Sono in cura da 5 mesi con Citalopram (7 gocce alla sera).
Ho eseguito circa un anno fa ECG, holter 24, ECG sotto sforzo ed ecocardio tutti nela norma. Gli ultimi esami del sangue sono nella norma (colesterolo totale 220, hdl 90, ldl 117, trigliceridi 83) tranne un'inversione della formula leucocitaria che però ho sempre avuto e glicemia 111.
Da un paio di mesi la mia frequenza cardiaca si è notevolmente ridotta (55 bpm al risveglio, 40-45 bpm prima di coricarmi alla sera e mediamente sui 50 bpm durante la giornata; l'holter fatto un'anno fa aveva rilevato una frequenza media di 78 bpm ed una minima di 58 bpm (nelle ore notturne). Non ho sintomatologie particolari e sto bene.
Dovrei fare altri esami di approfondimento cardiaci? Grazie dell'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la corsa è un tipico sport che facilita l'abbassamento della frequenza cardiaca, per cui la sua bradicardia non è di certo da considerare patologica. Saluti
[#2] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
Grazie della risposta.
Cordiali saluti