Utente 735XXX
Il consulto riguarda mia moglie. Giugno 2008 (eta' 56 anni) intervento di quadrantectomia mammella sx + dissezione ascellare. El: neoplasia bifocale della mammella.
a) ca duttale inf di 17 mm. G1 ER 95%, Mib1 5% Her2 non amplificato
b) ca duttale inf di 2 mm.G1 ER 95% PgR 95% Mib1 5%, Her2 non amplificato. La neoplasia mostra multipli aspetti di linfangite carcinomatosa. Stadio complessivo: pT1c(m)N1a (1 linfonodo con macrometastasi+1 micrometastatico/14) M0.
Dal 25-07-08 al 13-10-08 chemioterapia secondo schema ACx 4 cicli. Segue RT complementare terminata a novembre 2008. Da 10-11-08 ha avviato ARIMIDEX.
Relazioni oncologa a seguito tac con mezzo di contrasto di aprile e luglio 2009:noti micronoduli polmonari e ispessimenti pleurici (Visita pneumologica giugno 2009: spirometria nella norma. Al momento non patologie pleuro-polmonari in fase attiva. Indicato TAC spirale di monitoraggio).
REFERTO TAC TORACE senza mdc 1-12-09: invariato il micronodulo al segmento dorsale del lobo superiore destro (4mm). L'ispessimento pleurico focale al segmento apicale del lobo inferiore di sinistra non si e' modificato (8x3mm), pero' attualmente sul profilo posteriore del polmone dx, nel lobo inferiore, sono comparse pinzature pleuriche e almeno una placca (14x5mm): si consiglia PET. Immodificato il granuloma calcifico al lobo inferiore destro (8mm). Immodificati i linfonodi mediastinici, in gran parte calcifici. Non versamento pleurico.
REFERTO PET 08-01-10: l'indagine PET, condotta con acquisizioni a partire dalla radice delle cosce fino alla base cranica non ha documentato aree di aumentato metabolismo riferibili a lesioni di tipo eteroformativo, in particolare nulla da segnalare a livello polmonare.
Gli esami ematici, compreso CEA e CA 15.3, sono nella norma. L'oncologa e il pneumologo concordano per una nuova TAC senza mdc a 6 mesi.
Naturalmente non siamo tranquilli: ci chiediamo cosa sono queste manifestazioni polmonari, alcune presenti alle prime Tac altre alle successive, abbiamo dubbi sull'affidabilita' della PET. Noi cosa possiamo fare per una maggiore efficacia di questi controlli? Mia moglie e' in cura in un famoso centro oncologico della Romagna. E' il caso di rivolgerci altrove?
Ringrazio fin d'ora per i pareri che mi vorrete dare.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

io suggerirei di ripetere una TC con mezzo di contrasto tra tre mesi. La PET è una metodica funzionale e può essere soggetta a falsi negativi (come anche falsi positivi). Non mi aspetto sorprese negative ma la prudenza è opportuna in questo caso.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#2] dopo  
Utente 735XXX

Iscritto dal 2008
Ne parleremo con la nostra oncologa. Grazie infinite e auguri di Buona Pasqua