Utente 874XXX
GEntili medici spero di trovare on line un aiuto certo non delle risposte, ma un aiuto concreto
Da un mese ho forti dolori muscolari che variano: collo tra fascia muscolare ed arteria che batte forte arrecandomi dolore sotto il l'orecchio, braccia/ascelle, petto ho fatto tutti gli accertamenti non sembra abbia linfonodi palpabili eccetto uno che mi è spuntato a distanza di un mese sul lato destro del collo ma il medico dice che è di dimensioni normali e che sarà divenuto palpabile a causa dell'eccessiva tensione muscolare. La ves e gli altri esami specifici sono ok. In dubbio anche su Hiv ho fatto tutti gli esami compreso il DNA qualitativo ed è negativo. Inoltre avevo vari dolori ai testicoli ed al pube ma da un controllo è uscito che ho una prostatite che sto curando.
A cosa possono esser dovuti quessti miei continui dolori? Che esami posos fare ancora? Possibile una Fibromialgia? O altra ipotesi io soffro di reflussi gastrointestinali che nn sto curando può essere il nervo vago infaiammato? Non sò più che fare e cosa pensare sò solo che il mio umore peggiora di giorno in giorno e sto cadendo in una fase depressiva. Vi prego aiutatemi a capire ed indagare.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Come gia' le e' stato segnalato piu' volte dai Colleghi che sono intervenuti nel merito di consulti analoghi gia' chiesti su queste pagine, e' probabile che vi sia una componente psicosomatica alla base di questi suoi dolori cosi' diffusi. Credo sia opportuno parlarne dunque con uno Psicologo. Non posso tuttavia esimermi dal ricordarle che il reflusso gastro-esofageo, che lei dice che non sta curando, e sempre se fosse confermato, meriterebbe invece idonea terapia.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 874XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dottore grazie per la risposta, sinceramente credo a Lei come ai suoi colleghi nonchè a tutti i medici che mi hanno visitato che più o meno sostengono la stessa teoria, solo che ora sono preoccupato xchè sentendo i linfonodi ho fatto un'ecografia che non ne ha riscontrati a livello ascellare e neanche nel collo a destra dove ero convinto di averli mentre a sinistra cito: zona 2-3 alcuni linfonodi ingranditi di forma ellittica ipocongeni e con ilo non ben evidente del diametro max di 24 mm. Non sò cosa voglia dire non sò se riprendere le mie paure o tranquillizzarmi ho letto che potrebbe anche essere "normale" nel senso che i linfonodi laterocervicali possono variare da 1mm a 25mm ma non sono medico e su internet si legge di tutto. Poi ho questo fastidio a deglutire che va e viene a volte c'è altre volte no... non presento febbre, ed i miei dolori muscolari sparsi sembrano non centrare nulla con ciò sopra descritto. Sono molto nervoso il mio pensiero cade sempre sul HIV ma poi penso alle parole di un Professore che mi ha detto che con la PCR qualitativa devo star tranquillo e devo cercare il problema altrove. Le mie analisi risultano perfette dai linfociti alla ves non vi sono valori fuori norma. Li ho ripetuti quasi ogni settiamna gli ultimi ieri. Vi prego datemi indicazioni aiutatemi a capire e a dormire sereno. Grazie in anticipo e scusate la mia insistenza ma credo molto in questo Forum e negli specialisti che vi aderiscono.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Lo so che sull'argomento "linfonodi reattivi" su internet si puo' leggere di tutto. Se pero' si fida di me posso consigliarle un articolo scritto da un Collega che di sicuro non contiene frottole e forse le fornira' i motivi per trovare un po' di tranquillita': http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 874XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore di certo l'articolo è fatto molto bene e come ha detto Lei mi rende più sereno spero davvero la mia sia solo una situazione dovuta ad altri fattori purtroppo sono una persona molto ansiosa e avere un malessere che non ho mai avuto e che perdura da ormai un mese poi scoprire i infonodi ingrosssati mi mette agitazione alla luce di errori commessi in passsato anche se c'è da dire che questi "errori" sono davvero minimali per la infezione da Hiv e che il test PCR mi hanno detto essere affidabilissimo.
omani farò un esame ematologico degli stessi linfonodi e la terrò aggiornata. Le chiedo consigli perchè mi fido davveero ee sentirsi dire cose precise da esperti come Lei mi creda aiutano la vita di ogni giorno di persone che come me non stanno affrontando u bel periodo. Se ha suggerimenti e teorie in base a ciò da me descritto perfavore me lo dica.
Grazie in anticipo.
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Per il momento l'unico suggerimento che posso darle e' soltanto quello di stare tranquillo e di attendere il responso ematologico di domani. Poi si vedra'.
Cordiali saluti