Utente 153XXX
Egregio dottore, ho 61 anni, soffro di ipertensione arteriosa e ipertrofia prostatica. Assumo ogni giorno Enapren 20 mg (1 cprs) e Pradif 0,4 mg (1 cprs). Occasionalmente (in media una volta alla settimana) prendo una dose minima (0,5 mg) di Cialis (Tadalafil). Non ho avuto nessun effetto collaterale, ma vorrei chiederle se l’associazione di Pradif e Cialis può essere pericolosa. Grazie fin d’ora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
In linea teorica l'associazione potrebbe causare ipotensione arteriosa, ma il foglietto illustrativo del Cialis non la vieta, limitamdosi a raccomandare "cautela", specie quando si tratta di pazienti anziani.
In ogni caso, visto che Lei non ha avvertito sintomi nè particolari effetti collaterali, credo possa stare ragionevolmente tranquillo.
Mi limiterei, per maggior sicurezza, a misurare la pressione arteriosa qualche ora dopo l'assunzione di Cialis ed informare il curante in caso di riscontro di valori particolarmente bassi.
Cordiali saluti