Utente 123XXX
egregi dottori andrologi sono un ragazzo di 24 anni che da giugno dello scorso anno sono in cura presso un psicologo psichiatra a causa di una lieve forma di depressione e di agorafobia dovuta ad attacchi di ansia generalizzata;prima assumevo come antidepressivo una pasticca di eutimil da 20 mg piu'un ansiolitico lo xanax da 0,25 la sera;dato ke i problemi nn diminuivano ma aumentavano sempre piu'sono andato dal mio neurologo di fiducia il quale mi aveva prescritto lo xeristar da 30 mg per poi arrivare alla compressa da 60 mg,ma ahime'ho passato il mese piu'brutto della mia vita ero apatico avevo meteorismo,mi sentivo gonfio fisicamente e nn ero concentrato e ero innervosito di questa situazione decido di rikimare il mio neurologo e di riandare a visita;dopo un amnesi relativa alle mie condizioni psico fisiche egli decide di prescrivermi lo zyprexa da 2,5 mg una pasticca da prendere la mattina e una la sera,a detta del mio neurologo un farmaco molto buono cn poki effetti collatterali riguardo anke la sfera sessuale ke cn xeristar andava molto male,cioe'nn avevo minimamente il desiderio sessuale ke cn la paroxetina ovvero eutimil avevo.
Ecco a voi il mio dilemma e la mia preoccupazione ho letto su vari siti che questo famigerato farmaco ovvero lo zyprexa possa provocare impotenza e disturbi di tipo diabetico ecc infatti daccordo cn il mio psicologo psichiatra abbiamo deciso di interrompere pian pianino il farmaco per ritornare ad assumere la paroxetina ovvero l'eutimil;l'olanzapina ovvero lo zyprexa l'ho assunto per circa un mesetto e ora che l'ho sospeso mi sembra che la mia attivita'sessuale si fosse bloccata,da premettere che non ho una ragazza quindi tendo a masturbarmi e prima lo facevo spesso ogni giorno e non avevo problemi di erezioni che mi venivano anche spontane,invece adesso faccio fatica ad avere un desiderio sessuale e un'erezione soddisfacente e lo sperma alla fine della masturbazione e'meno copioso rispetto alle precedenti masturbazioni che avvenivano con l'assunzione del farmaco eutimil.
Vi prego di aiutarmi perche'ho paura che questo neurologo mi abbia rovinato farmacologicamente;i miei genitori il mio psicologo dicono di non preoccuparmi che adesso nel sangue non ho piu'nulla di olanzapina e che quindi gli effetti del farmaco sono finiti,ma io faccio fatica ad avere desiderio sessuale e un'erezione.i miei quesiti sono i seguenti:
1)riavro'l'erezione di una volta una volta che ho sospeso lo zyprexa?
2)riusciro'ad avere desiderio sessuale come una volta?
3)e'vero che questo farmaco possa causare danni irreversibili?
4)adesso sto assumendo una pasticca di eutimil che mi fa stare decisamente meglio ma io ho paura che ,lo zyprexa mi ha rovinato la vita sessuale,ho paura di un futuro per la mia sfera sessuale vi prego di aiutarmi e di rispondermi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,gli effetti collatetrali legati alla assunzione della olanzapina
scompariranno con la sospensione della stessa.Cio' vale anche,ovviamente per quellli legati alla sfera sessuale.Non subira' alcun danno ne' dimuira' l'effetto di altre molecole.Segua i consigli dello specialista,di cui condivido la strategia e la sensibilita'.Buona Pasqua.
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
egregio dottore la ringrazio infinitamente della sua risposta,quindi la scarsa erezione e il calo della libido sono dovuti perche'ho assunto lo zyprexa?ho avuto paura perche'so ke questo farmaco puo'causare un aumento della prolattina e quindi instaurare nel corpo un calo della libido e una mancanza di erezione;infatti volevo fare una visita andrologica ma anche lo psicologo me l'ha sconsigliata perche'se e'solo per chiarire il dubbio sull'assunzione dello zyprexa che alla sospensione non crea danni e'inutile,lei cosa ne pensa?io ora sto assumendo di nuovo la paroxetina,il calo della libido puo'essere associato anche a quest'altra molecola?lei mi garantisce che anche dopo la sospensione di quest'ultima non accadra'nulla di irreversibile sulla mia sfera sessuale?se nel caso volessi fare delle analisi del sangue per vedere l'incremento della prolattina dopo la sospensione del farmaco zyprexa che ho sospeso da un mesetto e'inutile?la prego mi dia dei pareri a riguardo perche'non voglio che la mia libido sparisca grazie infinite e buon lavoro e buona pasqua!!!!!!!!!!!!
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...inutile e' ripetere regolarmente gli esami ormonali.Utile e' seguire la terapia con paroxetina,nella certezza che nulla sia stato intaccato ne' prima ne' adesso,ne domani.Cordialita'.
[#4] dopo  
Dr. Matteo Pacini
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

l'aumento della prolattina si instaura e poi ritorna indietro gradualmente dopo la sospensione.
Quel che non torna è l'olanzapina rispetto alla diagnosi che riferisce: paroxetina e duloxetina per un disturbo d'ansia, ma olanzapina perché ?
La diagnosi qual'è ?
[#5] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
gentilissimi dottori grazie per le risposte;la diagnosi e'stata attacchi di panico piu'agorafobia dovuta ad ansia generalizzata e percio'lo psicologo psichiatra mi ha subito fatto smettere questo farmaco cioe'lo zyprexa;ma io ho paura che mi abbia fatto male questo farmaco percio'ho inviato la domanda;mi scusi dottor pierluigi izzo quindi e'inutile che faccia le analisi ormonali?ho letto delle testimonianze a riguardo dello zyprexa sconcertanti riguardo gli effetti collaterali,ma l'aumento della prolattina sempre se essa sia aumentata,dopo piu'o meno quanto tempo ritorna alla normalita'?sono molto preoccupato e mi sento un po'frastornato da questa cosa mi scusi ancora per il disturbo........buona pasqua di nuovo e distinti saluti!!!!!!!!!!!!!!!
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...come Le ho gia' detto,qualsiesi alterazione ormonale e non,in particolare quella legata al rialzo della prolattina.si normalizza in breve tempo dopo la sospensione del farmaco che,tralaltro,non crea alcun danno alla sfera sessuale.Tra qualche mese,ripeta de determinazioni ormonali,cosi' sara' piu' tranquillo.Cordialita'.
[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

le "testimonianze" di centinaia di persone sono già riportate in sintesi nel foglietto illustrativo. Mi sembra che esprima più paure che ragionamenti in questo senso, sarebbe bene lasciarle passare.
C'è qualcosa da chiarire rispetto alla scelta di quel farmaco per quella diagnosi però. Inoltre "la diagnosi e'stata attacchi di panico piu'agorafobia dovuta ad ansia generalizzata" non si capisce "dovuta a" ? (una diagnosi non produce l'altra, sono due cose coesistenti(.
[#8] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
ringrazio di nuovo i dottori dell'eventuale risposta;allora il farmaco mi era stato prescritto per un semplice disturbo del sonno e come stabilizzatore dell'umore da parte del mio neurologo ma ci rendiamo conto?per il dottor pierluigi izzo;ma quali sono gli esami ormonali da fare per escludere una problematica fisica?inoltre sto assumendo eutimil da 30 mg puo'essere questo la causa di scarsa libido e scarso piacere durante l'erezione?dottore lei cosa mi consiglia?vorrei stare tranquillo ed escludere problematiche fisiche;ma posso fare lo stesso questi esami ormonali nonostante stia assumendo eutimil?potrebbero uscire dei valori alterati?inoltre se le analisi sono tutte nei valori normali si puo'escludere sicuro una causa organica?grazie infinite distinti saluti!!!!!!!!!!
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...come gia' consigliato,aspetti perlomeno 1 mese prima di ripetere i dosaggi ormonali e si ricordi che non sono i numeri a definire lo stato di salute, specialmente quando,e,se,le eventuali alterazioni numeriche sono da attribuirsi all'assunzione di medicinali che non alterano la fisiologia del meccanismo erettile.Cordialita'.
[#10] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
dottore senta io riscontro da quando ho preso quel farmaco cioe'lo zyprexa che non ho piu'erezioni visive notturne e mattutine,pero'se tendo a masturbarmi arrivo ad un'erezione nella norma non soddisfacente pero',potrebbe essere dovuto ai farmaci che ho assunto?e come si devono prendere in considerazioni le erezioni notturne e mattutine?la prego infinitamente di rispondermi,io ho sempre paura che lo zyprexa abbia scatenato in me un'impotenza puo'essere possibile?
[#11] dopo  
Dr. Matteo Pacini
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

sta assumendo un farmaco che notoriamente dà collateralità sessuale, per cui non si comprende la costruzione del pensiero sull'altro farmaco già sospeso.
[#12] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...le erezioni spontanee hanno una valenza clinica unicamente in assenza di qualsiesi tipo di erezioni (in eterosex,autosex etc.).Per il resto,confermo che non e' possibile che il farmaco citato abbia prodotto qualsiesi tipo di danno
al meccanismo erettile.Cordialita'.