Utente 302XXX
Buon giorno,
dopo circa due mesi di terapia con GOnal F 150 uu. x 3 volte a settimana, abbiamo effettuato l'esame del liquido seminale: la situazione non è cambiata per niente.
In poche parole gli spermatozooi sono tutti immobili 100% e soprattutto vitalità 0%.
L'andrologo che ci ha in cura il Dott. Bruno Giammusso di Catania, sostiene che la cura non ha avuto nessun effetto e che quindi per mio marito è impossibile concepire. Comunque ci ha consentito di termianre l'ultimo mese di cura con il gonal e giorno 1 giugno effettueremo un ulteriore esame del liquido seminale.
Quello che mi affligge e che non vengano prese in considerazioni altri esami o accertamenti.
Al di là del basso valore di FSH 0.98.
Mio marito presenta un varicocele bilaterale di II grado, ha avuto nel luglio scorso un'orchite al testicolo destro e casi di cistite.
Mi chiedevo è possibile una sterilità di tipo secretoria una otturazione delle vie seminali?
Sarebbe auspicabile una TESE per un recupero di spermatozooi?
N.B. mio marito ha già avuto due figli, l'ultimo 11 anni fa.
in attesa di Vs. delucidazioni
Cari saluti
Marzia

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Cara signora comprendo la sua preoccupazione al riguardo. Il dottore che vi segue è un indubbio professionista, per cui un suo parere così deciso mi sembra certamente risultato di una attenta analisi.
Certamente problematiche come orchiepididimiti e varicocele bilaterale possono avere la loro importanza ma non credo che possano essere sostanzialmente decisive.
In teoria si potrebbe provare ad intervenire sul varicocele bilaterale (ammesso che il processo infiammatorio testicolare però sia bene curato prima) e poi riprovare la biostimolazione dopo 4-5 mesi dall'intervento.
Contestualmente all'intervento di varicocele potrebbe essere una buona idea eseguire la TESE al fine di una eventuale futura fecondazione assistita.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
cara signora,
sottoporre suo marito all' intevento non porterebbe sicuramnete a grossi miglioramenti, sia pèer l'età del soggetto che per la causa di questa infertilità che dal basso valore di fsh sembrerebbe endocrinologica.
[#3] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
gentili dottori,

mi hanno richiesto uno spermiogramma con centrifugato.
mi chiedevo cosa fosse e a che cosa servisse.
Qualcuno può darmi delle delucidazioni?
Si possono trovare spermatozoi vivi nel centrifugato utilizzabili per una eventuale ICSI?
Vi ringrazio anticipatamente per la celere risposta.

Distinti saluti
Marzia
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,
ma quanti spermatozoi ha suo marito? Il fatto che siano immobili spesso non pregiudica il loro utilizzo in una tecnica di fecondazione assistita come la ICSI. Ha fatto un test di capacitazione e un test di vitalità? Siete una coppia ancora relativamente giovane ma non dovete perdere molto tempo e dovete decidere cosa fare. Se posso darle un altro consiglio comunque, visto il tema da lei sollevato ed anche per avere un confronto su queste tematiche con altre persone che hanno il suo stesso problema, può andare al forum "infertilità" nel sito: www.madreprovetta.org.
Ancora un cordiale saluto.


Giovanni Beretta.