Utente 363XXX
salve,poco più di due anni fa,mia moglie ha partorito,cesareo,sia durante la gravidanza ma soprattutto in seguito ha accusato dolori alle dita,e blocco delle articolazioni in particolare di primo mattino.Siamo andati da un reumatologo il quale supponeva un principio di artrite.In seguito agli esami prescritti non è risultata artrite,in quanto il valore della VES era normale,altri esami,tra cui anticitrullina, erano ok,solo il valore PCR è alto.Ha sostenuto una terapia di 30 giorni con un farmaco per l'artrite,il dolore è migliorato,ma i valori delle analisi PCR sono rimasti quasi uguali.Avevamo deciso di andare a pisa in un centro reumatologico,poi su indicazione di una sua collega,abbiamo fatto alcune ricerche su internet, verificando che alcune forme reumatologiche possono essere causate da infezioni ai denti.Visto che lei da un po di anni aveva un dente malato, e durante la gravidanza le difese immunitarei si abbassano,abbiamo pensato che fosse possibile.Ci siamo rivolti ad un dentista il quale ha proceduto a devitalizzare il dente infetto da granuloma.il dolore alle mani è migliorato sensibilmente,non guarito.Il granuloma non è stato curato completamente,secondo il dentista deve guarire da solo in seguito alla devitalizzazione e bisogna tornare a controllo periodicamente.A distanza di alcuni mesi,il dolore alle mani si è ripresentato,abbiamo rifatto le analisi,e come sempre tutti i valori sono nella norma tranne la PCR.Cosa possiamo fare,quali analisi per determinare eventuali infezioni battaeriche che fanno si che il valore PCR sia alto e che i dolori persistano?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Ranieri

24% attività
0% attualità
0% socialità
TAGLIACOZZO (AQ)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
caro utente la presenza della pcr elevata..(di quanto?)e la persistenza dei dolori articolari alle mani fa sospettare una patologia infiammatoria reumatologica ( ci può essere discordanza tra la ves e la pcr)
tutte le ipotesi sono valide anche quella di un artrite reattiva da infezione o una forma autoimmmunitaria,tuttavia vanno eseguiti ulteriori esami suggeriti da un reumatologo dopo un'accurata visita
cordiali saluti
mauro ranieri
mauro ranieri