Utente 721XXX
Cari medici,
lo scorso dicembre 2007 sono stata operata di tiroide (Morbo di Basedew). Questo giugno (2008) ho fatto un check-up completo delle analisi del sangue (emocromo con formula,tsh,transaminasi,amilasi,lipasi,urine, proteina C reattiva,glicemia,etc) e tutto è risultato nella norma. Ho passato anche una visita oculistica,una dall'otorino per le corde vocali,e endocrinologica e tutto è andato bene. Ho fatto anche una ecografia addominale perchè ho due calcoli alla colecisti e a parte i calcoli. gli altri organi sono risultati ok.
Le analisi complete del sangue le ho fatte il 23 giugno.
A distanza di un mese e quindi a fine luglio ho cominciato ad avere un dolore alla prima falange del dito anulare della mano sinistra e dolore al quarto e al quinto dito del piede destro.
Dopo una settimana mi facevano male anche le altre dita della mano sinistra e un pochino i polzi e l'altro piede.
Non ho gonfiori né alle dita delle mani né ai piedi. La notte dormo bene, l'unica cosa è che quando mi sveglio i dolori sono più forti (ho difficoltà a chiudere la mano) ma poi scompaiono durante il giorno. Ho un po' di secchezza in bocca ma per il resto sto bene.
Sono andata dal medico e mi ha prescritto una serie di analisi virali e di nuovo l'emocromo e urine. Sospetta del parvovorus oppure di un'artrite reumatoide.
Voi cosa ne pensate? Leggendo ho visto che anche che il Lupus da dolori articolari. Potrebbe essere una terza alternativa? Spero di no.
Non ho avuto febbre, eritemi, raffreddore ... niente di niente.
Sono molto preoccupata perchè per via della tiroide tra giugno e luglio ho fatto veramente molti esami di controllo e tutto andava perfettamente e tutt'ora sto bene a parte i dolori alle articolazioni e neanche dopo un mese mi trovo di nuovo negli ospedali.
Grazie in anticipo di tutto.

[#1] dopo  
Dr. Marco Aurelio Tuveri

24% attività
4% attualità
4% socialità
ORISTANO (OR)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
Il suo quadro clinico attualmente è caratterizzato da artralgie mani e piedi con carattere aggiuntivo e da rigidità mattutina. Questi sintomi possono essere dovuti all'esordio di una artrite reumatoide o di una connettivite. Le consiglio di rivolgersi alla cattedra di reumatologia (Prof. Bombardieri)di pisa dopo aver fatto i seguenti esami ematochomici: VES, PCR, RA-TEST, ANA, ENA, AB-DNA, ANCA, ELETTROFORESI PROTEICA, EMOCROMO COMPLETO, GOT, GPT, CREATININEMIA, ES.URINE.
Cordiali Saluti Marco Aurelio Tuveri
MARCO AURELIO TUVERI