Utente cancellato
Buongiorno, ho un problema alle mani da diversi mesi e dopo diversi esami (ecografia-risonanza-rx cervicale-elettromiografia) mi hanno consigliato di fare una visita reumatologica. Premetto che ho fatto già degli esami del sangue che sono risultai negativi e vi scrivo per sapere se ci sono altri esami a completamente di quelli fatti per escludere totalmente la natura reumatica del mio problema. Gli esami che ho fatto sono:

VES PRIMA ORA
PROTEINA C REATTIVA
FATTORE REUMATOIDE
FAN
ENA SCREENING

Ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Prof. Rosario Peluso

32% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)
CASORIA (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
gentilissima,
sarebbe utile conoscere la sintomatologia che Lei lamenta alle mani, e se accompagnato anche da altri sintomi e/o segni.
In attesa La saluto cordialmente
rosario peluso
Rosario Peluso

[#2] dopo  
47792

dal 2016
Buonasera Dottore,
per farle capire meglio le riporto il quadro della situazione:

- da circa Aprile/Maggio di quest'anno ho cominciato a sentire un senso di indolenzimento ad entrambe le mani localizzato in particolar modo alle ultime tre dita e sulla zona superiore e inferiore delle nocche (quando chiudo le mani sento come qualcosa che "tira" in quei punti.
Soprattutto di notte sentivo le mani stanche, pesanti e se durante il giorno la sensazione diminuiva per il continuo movimento,la sera e di notte si ripresentava.
Ho addebitato la cosa a lavori fatti in casa, a dei colpi presi alle mani e ho lasciato passare qualche mese durante i quali ho preso (su consiglio del medico curante) Mesulid e gel specifici (Lasoarto-Ketoprofene-Celadrin).

Ho effettuato i seguenti esami:
* ecografia a seguito della quale ho fatto un ciclo di ultrasuoni ma senza beneficio.
* Elettromiografia: non è risultata nulla a livello nervoso e hanno escluso il tunnel carpale.
* Visita fisiatrica che mi ha portato solo a fare un ciclo di ultrasuoni (senza alcun beneficio)
* Esami del sangue per escludere problemi di natura reumatica(VES PRIMA ORA-PROTEINA C REATTIVA-FATTORE REUMATOIDE-FAN-ENA SCREENING) risultati tutti regolari.
* Visita chirurgica della mano a Legnano (MI) dove hanno escluso qualsiasi intervento chirurgico e suggeriscono una visita reumatologica oltre a nuovo ciclo di Ultrasuoni, Radar, Laser e Tekar (queste ultime terapie mai fatte).
Ho preso pastiglie di Arnica x 20 gg

RX cervicale:
"Nettissima riduzione della lordosi cervicale con rettilineizzazione del rachide ed accenno a minima inversione della curvatura attualmente a convessità posteriore con vertice a C3-C4.
Minima riduzione dello spazio C2-C3 e C3-C4.
Lieve riduzione dei fori di coniugazione C3-C4 sulle proiezioni oblique d'ambo i lati.
Trofismo osseo e tenore calcico nei limiti per l'età"

REFERTO RMN: RM MANO DESTRA E SINISTRA

L’esame, secondo l’indicazione Clinica, e’ stato puntualizzato sulla regione del IV e V dito.
A questo livello si apprezza bilateralmente un discreto versamento articolare nell’ articolazione metacarpo-falangea e interfalangea prossimale con associata borsite a livello della testa e della falange prossimale con probabile lesione della puleggia prossimale da entrambi i lati.
In corrispondenza dell’articolazione metacarpo-falangea si associa anche un quadro di flogosi del tendine flessore bilateralmente.
Non si apprezzano alterazioni di segnale a carico delle strutture ossee in esame e i rapporti articolari sono conservati.

ECOGRAFIA

MANO SINISTRA:
Zona disomogenea piuttosto grossolana a livello dell'articolazione metacarpo falangea del V dito della mano sn, con nettissimo ispessimento flogistico localizzato della capsula articolare che si associa a marcata tendinopatia dell'estensore dello stesso dito.

Inoltre, in misura minore, interessamento flogistico tendinitico dell'estensore del IV dito con modesto coinvolgimento flogistico e ispessimento della capsula articolare anche di questo dito

DESTRA:

Modica tendinopatia dell'estensore del IV e V dito all'altezza dell'articolazione metacarpo-falangea con minimo ispessimento delle capsule articolari.

Mi sono dilungata un pò ma come vede non so più cosa fare...



[#3] dopo  
Prof. Rosario Peluso

32% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)
CASORIA (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
carissima,
La sua sintomatologia e il referto della RMN delle mani è quantomeno suggestivo di una artrite delle piccole articolazioni delle mani. Le suggerisco per meglio definire la diagnosi e quindi iniziare una terapia adeguata di approfondire con ulteriori esami:
- scintigrafia ossea TB con dettaglio mani
- anticorpi antiCCP.
Resto in attesa e la saluto cordialmente
rosario peluso


PS.: un ultima domanda: Lei o qualche familiare è affetto da psoriasi o malattie infiammatorie intestinali?
Rosario Peluso

[#4] dopo  
47792

dal 2016
Buonasera Dottore,
per farle capire meglio le riporto il quadro della situazione:

- da circa Aprile/Maggio di quest'anno ho cominciato a sentire un senso di indolenzimento ad entrambe le mani localizzato in particolar modo alle ultime tre dita e sulla zona superiore e inferiore delle nocche (quando chiudo le mani sento come qualcosa che "tira" in quei punti.
Soprattutto di notte sentivo le mani stanche, pesanti e se durante il giorno la sensazione diminuiva per il continuo movimento,la sera e di notte si ripresentava.
Ho addebitato la cosa a lavori fatti in casa, a dei colpi presi alle mani e ho lasciato passare qualche mese durante i quali ho preso (su consiglio del medico curante) Mesulid e gel specifici (Lasoarto-Ketoprofene-Celadrin).

Ho effettuato i seguenti esami:
* ecografia a seguito della quale ho fatto un ciclo di ultrasuoni ma senza beneficio.
* Elettromiografia: non è risultata nulla a livello nervoso e hanno escluso il tunnel carpale.
* Visita fisiatrica che mi ha portato solo a fare un ciclo di ultrasuoni (senza alcun beneficio)
* Esami del sangue per escludere problemi di natura reumatica(VES PRIMA ORA-PROTEINA C REATTIVA-FATTORE REUMATOIDE-FAN-ENA SCREENING) risultati tutti regolari.
* Visita chirurgica della mano a Legnano (MI) dove hanno escluso qualsiasi intervento chirurgico e suggeriscono una visita reumatologica oltre a nuovo ciclo di Ultrasuoni, Radar, Laser e Tekar (queste ultime terapie mai fatte).
Ho preso pastiglie di Arnica x 20 gg

RX cervicale:
"Nettissima riduzione della lordosi cervicale con rettilineizzazione del rachide ed accenno a minima inversione della curvatura attualmente a convessità posteriore con vertice a C3-C4.
Minima riduzione dello spazio C2-C3 e C3-C4.
Lieve riduzione dei fori di coniugazione C3-C4 sulle proiezioni oblique d'ambo i lati.
Trofismo osseo e tenore calcico nei limiti per l'età"

REFERTO RMN: RM MANO DESTRA E SINISTRA

L’esame, secondo l’indicazione Clinica, e’ stato puntualizzato sulla regione del IV e V dito.
A questo livello si apprezza bilateralmente un discreto versamento articolare nell’ articolazione metacarpo-falangea e interfalangea prossimale con associata borsite a livello della testa e della falange prossimale con probabile lesione della puleggia prossimale da entrambi i lati.
In corrispondenza dell’articolazione metacarpo-falangea si associa anche un quadro di flogosi del tendine flessore bilateralmente.
Non si apprezzano alterazioni di segnale a carico delle strutture ossee in esame e i rapporti articolari sono conservati.

ECOGRAFIA

MANO SINISTRA:
Zona disomogenea piuttosto grossolana a livello dell'articolazione metacarpo falangea del V dito della mano sn, con nettissimo ispessimento flogistico localizzato della capsula articolare che si associa a marcata tendinopatia dell'estensore dello stesso dito.

Inoltre, in misura minore, interessamento flogistico tendinitico dell'estensore del IV dito con modesto coinvolgimento flogistico e ispessimento della capsula articolare anche di questo dito

DESTRA:

Modica tendinopatia dell'estensore del IV e V dito all'altezza dell'articolazione metacarpo-falangea con minimo ispessimento delle capsule articolari.

Mi sono dilungata un pò ma come vede non so più cosa fare...



[#5] dopo  
47792

dal 2016
La ringrazio innanzitutto per la rapidità con cui mi ha risposto anche se mi aspettavo fosse un problema di tendinite più che di artrite.

Che io sappia nessun famigliare ha problemi indicati da lei (mia mamma ha la gastrite e l'artrosi ma non credo incida questo...)
Per quanto riguarda gli esami volevo chiederle in cosa consiste il primo (se viene fatto comunemente in tutti gli ospedali) e per il secondo immagino sia un valore del sangue...

grazie

[#6] dopo  
Prof. Rosario Peluso

32% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)
CASORIA (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
gentilissimo,
finalmente ho riavuto il computer (rubatomi!) e la connessione ad internet.
per quanto riguarda l'ultimo questito del 29/12/08, la scintigrafia ossea TB è un esame generalmente eseguito nei centri di Medicina Nucleare, il secondo è, come Lei ha intuito, un esame del sangue.
cordiali saluti
rosario peluso
Rosario Peluso