Utente 491XXX
Buongiorno a tutti, mi ritrovo qui a scrivere perche è circa un mese che ho presente i seguenti sintomi.
Mi capita al risveglio di avere un indolenzimento alle dita delle mani, è una sensazione strana le dita mi sembra di sentirle gonfie ma non lo sono, non noto difficoltà nel muoverle, ma sento una dolenza generalizzata delle dita che si protae per l’intera giornata e un leggero formicolio che passa, non è proprio un dolore ma un semplice fastidio e a volte come se qualcuno mi pungesse con dei spilli le dita, in particolar modo l’indice e il medio e a volte anche il pollice di entrambi le mani, tale sintomatologia scompare completamente se faccio attività fisica, infatti faccio sport arrampico e scio e ad esempio mentre arrampico non sento nessun dolore e nessuna mancanza di forza, forza che a riposo pero mi sembra che manchi, dopo tale attività dove uso molto le mani per un paio di giorni non ho disturbi ma poi ricompare alla mattina e durante il giorno, premetto che di notte non sento nulla perche dormo senza problemi o dolori, c’e da dire che da un anno a questa parte ho notato una sensazione strana alla parte bassa di entrambe le gambe, dal ginocchio in giu, come un indolenzimento e un formicolio e a volte dolore nella zona frontale sopra la caviglia in corrispondenza di tibia e perone e sulla pianta del piede in corrispondenza dell’attacco delle dita, ho un problema al ginocchio sinistro dovuto ad una parziale lesione del legamento crociato e fissurazione del menisco ma comuqneu che non mi impedisce lo svolgimento di nessuna attività e dopo una recente visita ortopedica dove il dottore mi ha consigliato un potenziamento muscolare escludendo in toto per ora qualsiasi intervento in quanto le lesioni sono minime e il legamento non è rotto del tutto.
Tornando alla mano, l’unico dolore che sento nel muovere le dita e nell’indice della mano destra che piegandolo, utilizzando la mano sinistra per chiuderlo il piu possibile, verso il palmo sento dolore all’osso della falange piu vicina alla mano, comunque un dolore sempre sopportabile, ho notato inoltre che nell’aprire barattoli con sento dei dolori leggerissimi alle prime falangi delle dita.
Premetto che lavoro tutto il giorno davanti al pc e che uso moltissimo le dita delle mani per scrivere e usare il mouse.
Ho appena effettuato degli esami del sangue ed erano tutti nella norma compresa sia VES che PCR entrambi bassissimi nettamente sotto la soglia di segnalazione.
Vorrei presentare tale sintomatologia la mio medico, ma anche a voi per avere un parere su coem affrontare tale problema e a chi rivolgermi, premetto che sono molto suscettibile ad ogni minimo dolore e che cerco quasi sempre di evitare al massimo l’assunzione di qualsiasi farmaco inftti fin ora non ho preso nulla nemmeno un anti infiammatori per provare a vedere se questa strana sensazione regrediva.
In attesa saluti.

[#1] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro Signore

Dal lavoro che fa e dalla sintomatologia che ha esposto, mi fa pensare ad una sindrome del tunnel carpale.
Comunque la sindrome del tunnel carpale si presenta quando il nervo mediano viene compresso nel suo tratto di passaggio attraverso il tunnel.Come tutti i tunnel, anche il tunnel carpale ha un pavimento - le ossa del polso - ed un tetto, che è formato dal legamento palmare trasverso.Di solito la causa della compressione è l'aumento dello spessore del tetto del canale (legamento palmare trasverso).Questo può essere dovuto a traumi ripetuti, malattie reumatiche,modificazioni ormonali ( menopausa ) diabete oppure infine a cisti o lipomi che possono incarcerare il nervo mediano.
La sintomatologia è caratterizzata da:
- Dolori al polso
- Riduzioni della sensibilità
- Parestesie e formicolio alle prime tre dita della mano

Si può curare con della Fisioterapia, Infiltrazioni,o con l'intervento chirurgico.

Il lavoro che lei svolge è certamente una causa che può innescare questa patologia.

Parli con il suo medico per la prescrizione di un esame elettromiografico.


Cordialmente



[#2] dopo  
Utente 491XXX

Sono fuori per lavoro appena rientro contattero ilmio medico, comunque la sintomatologi e legata ad entrambi le mani è possibile avere tale sindrome contemporanea ad entrambi le mani.
Comuqnue l'indolenzimento dura 15-20 minuti dopo il risveglio con sensazione di scarsa forza poi la sensazione di dolore resta per alcune ore per scomparire nel pomeriggio.
Per quanto riguarda i pieid il dolore ho natato che è localizzato esattamente sotto l'attaccatura delle dita.

[#3] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore

Mi faccia sapere

Cordialmente

[#4] dopo  
Utente 491XXX

Ieri sera mi sono recato dalmio medico di famiglia e gli ho esposto il problema, abbiamo discusso dei vari sintomi e mi ha osservato le mani non notando nessun segno ne di gonfiore ne di alterazione della forma ne di dolenza nei movimenti, le ipotesi sono state ho atralgia dovuta ad attività fisica prolungata o un inizio di artrite.
Il medico quindi mi ha prescritto le seguenti analisi da eseguire:
Elettroforesi proteica con protidemia totale
Emocromocitometrico (emocromo formula)
Proteina C reattiva: dosaggio quantitativo
Velocità di sedimentazione delle emazie (VES)
Fattore reumatoide (Reuma Test)
Oltre a tali analisi mi ha prescritto un rx di entrambe le mani.
Appena eseguiti tali esami mi ha prescritto 10 gg di antidolorifico Brufen 600 da prendere una volta al gg.
Dopo tale cura e dopo la visione degli esami si valuterà l'eventuale invio a specialista reumatologo. Il medico ha già detto che gli esami sopraindicati potrebbero riultare negativi e se tale dolenza prosegue anche dopo la cura consiglia vivamente la visita specialisti sopraindicata.
Ringrazio appena avro l'esito degli esami li comunichero.
Saluti

[#5] dopo  
Utente 491XXX

Con la cura di Brufen 600 nell'arco di azione della medicina i sintoni scompaiono completamente e mi sembra di rinascere, ma appena finiscono mi ritrovo con il dolore che torna, il momento piu tragico è come sempre la mattina con la dolenza e il fatsidio nell'estendere e chiudere le dita delle mani e la sensazione di mancanza di forza semrpe presente e il dolore legato in particolar modo alle dita si fa sentire tutto il gg con un leggera scomparasa verso sera.
Ho notato una cosa che se la mattina se metto le mani sotto acqua corrente fredda si riprendono prima e alla sera dopo un buon bagno caldo sto meglio.
Ho notato anche che stando seduto per molto tempo in ufficiio mi si raffredano i piedi e anche le dita delle amni che uso il mouse, ma comuqneu senza alterazione di colore dell pelle.
Osservando le mani e i piedi, anche se la sensazione di gonfiore a volte c'e, non risultano ne gonfie, ne arrossate in nessun momento della giornata
Oggi pomeriggio ritiro l'esito degli esami e poi li posto.

[#6] dopo  
Utente 491XXX

Ecco gli esiti degli esami eseguiti
ESAMI ESEGUITI IL 07/05/2009

sg- EMOCROMO + F. LEUCOCITARIA
WBC GLOBULI BIANCHI 7.08 x10^3/ul => riferimento 4.00-9.00
RBC GLOBULI ROSSI 4.86 x10^3/ul => riferimento 4.00-6.00
HGB EMOGLOBINA 14.5 g/dl => rif. 12.0-18.0
HCT EMATOCRITO 42.3 % => rif. 37.0 – 52.0
MCV VOLUME CELLULARE MEDIO 87.0 fl => rif. 80.0-95.00
MCH CONTENUTO CELL. MEDIO 29.9 pg => rif. 27.0-32.0
MCHC CONCENTRAZ. CELL. MEDIA 34.3 g/dl => rif. 32.0-38.0
RDW DISTRUBUZIONE VOL. RBC 12.4% => rif. 11.6-14.00
PLT PIASTRINE 313 x10^3/ul => riferimento 150-400
PDW DISTRIBUZIONE VOLUM. PLT 16.0 fl => rif. 15.0-18.0

FORMULA LEUCOCITARIA:
NEUTROFILI 54.8 %
LINFOCITI 32.8 %
MONOCITI 6.0 %
EOSINOFILI 6.0 %
BASOFILI 0.3 %


V.E.S. PRIMA ORA 6 mm/h => rif. 0-15

S-PROTEINE TOTALI 7.8 g/dl => rif. 6.0-8.2

S- PROTEINA C REATTIVA <0.01 mg/dl => minore di 0.80

S- FATTORE REUMATOIDE – RA TEST - <20 IU/ml => minore di 20

ELETTROFORESI PROTEINE SERICHE

Albumina 59.9 % => rif. 52.0-66.0
4.7 g/dl
Alfa 1 5.9 % => rif. 4.0-8.0
0.5 g/dl
Alfa 2 10.0 % => rif. 8.0-12.0
1.0 g/dl
Beta 1 4.8 % => rif. 4.5-8.0
0.4 g/dl
Beta 2 3.8 % => rif. 3.0-6.0
0.3 g/dl
Gamma 15.6 % => rif. 10.0-20.0
1.2 g/dl
Rapporto A/G 1.49 % => rif. 0.95-1.85


Esito Rx mano Dx e mano Sx
Eseguito il 08-05-2009

Non focalità ossee patologiche. Rapporti Articolari nei Limiti. Tenore Calcio conservato.

Queste le immagini radiografiche
http://picasaweb.google.it/ste79como/RxSteman?feat=directlink

[#7] dopo  
Utente 491XXX

Visita fatta dal reumatologo sopo l'anamnesi e la visita mi ha prescirtto i seguenti esami da eseguire:
- rx sacroiliache
- ANA C3-C4, anti HCV, crioglobuline, tampone uretrale per ricerca clamidia.

Durante l'anamnesi ha accenato che potrebbe trattarsi di una spondiloartrite sieronegativa secondaria, pero non si sbilancia fino a quando non vi ha visto tutti gli esami.

Vi terrò aggiornati.

[#8] dopo  
Utente 491XXX

Esito rx sacroiliache:
Densità ossea globale nella norma.
Non evidenti alterazioni morfologiche e strutturali a carico delle articolazioni delle ali sacroiliache con interlinea crtilaginea di normale spessore.
Regolari bilateralmente le articolazioni coxo-femorali.
Nulla alla sinfisi pubica

Be sembra non ci sia nulla di visibile per ora però aspetto l'esito degliesami dels angue e la visione delle lastre da parte del reumatologo perche alla fine si sa che cio che è di interesse reumatologico è difficilmente visto a livello ortopedico sopratutto in fase iniziale

[#9] dopo  
Utente 491XXX

Ecco l'esito degli esami del sangue:

S - c3 complemento 105 mg/dl - vaolore di riferimento 82 -185
S - c4 complemento 15 mg/dl - valore di riferimento 15 -57
crioglobuline ricerca - negativo
anticorpi anti nucleuo I.F. - negativo
HCV - Ab Negativo - rierimento negativo
ricerca chlamydia - negativo


Spero che qualche medico abbia pazineza di leggersi tutto e di esprimere un suo giudizio.