Login | Registrati | Recupera password
0/0

Fibroma uterino e irregolarità mestruale

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007

    Fibroma uterino e irregolarità mestruale

    Ho 40 anni (h cm 164 e kg 57) e due figli di 12 3 13. 2 anni fa al consueto controllo ginecologico mi è stato diagnosticato un fibroma uterino di circa 4 cm di diametro. Quast'anno in marzo ho rifatto gli esami completi anche per verificare l'evoluzione fibromatosa ed i valori erano nella norma:
    Fibrogeno=0.273
    CEA=1.3
    CA-125=20
    Esami Ematologici e Analisi Urine=OK.
    Ora la domanda riguarda l'irregolarità del ciclo che da circa 6 mesi si presenta' tale (15 - 32 gg), dopo 29 anni di regolarità assoluta.
    La mia ginecologa mi ha detto che può succedere, quandi non posso fare nulla?
    Grazie



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 552 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2007
    Dire che si ha un fibroma è come dire che si è andati in vacanza.
    Dove? Come? In albergo? In Camper? In montagna? Al mare? Al lago?
    Da soli? In compagnia?
    Ecc.ecc.
    Il Fibroma è:
    a) singolo
    b) multiplo
    c) sottosieroso
    d) intramurale
    e) sottomucoso
    f) intracavitario
    g) associato ad iperplasia endometriale o endometrio ispessito all'ecografia TV
    h) associato ad atrofia endometriale
    i) associato ad una vascolarizzazione anomala perilesionale
    l) associato ad una vascolarizzaziona anomala intralesionale
    m) non associato ad una vascolarizzazione anomala
    n) parietale corporale
    o) istmico/cervicale
    p) infralegamentario
    Ecc.ecc.
    Non sempre i fibromi sono causa di irregolarità del ciclo.
    Ho almeno 20 pazienti con fibromi anche di cospicue proporzioni che mestruano come un orologio.
    Le situazioni più frequenti sono:
    a) fibroma sottomucoso o intracavitario
    b) fibroma associato ad alterazioni funzionali dell'endometrio (iperplasia o atrofia).
    Cosa fare per saperlo?
    a) una buona ecografia TV
    b) una isteroscopia
    c) una biopsia endometriale (generalmente in corso di isteroscopia)
    d) un dosaggio ormonale così impostato:
    1) FSH - LH - E2 - fT3 - fT4 - PRL - TSH al 7° giorno del ciclo
    2) E2 - Progesterone in 18° - 21° e 23° giorno del ciclo
    I giorni del ciclo si contano a partire dal primo giorno più abbondante di flusso, di colore rosso-vivo.
    Ci comunichi questi risultati e Le potremo dare informazioni più precise.
    Saluti




  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007
    Mi spiace essere stata imprecisa e Le riporto i dati in mio possesso:

    Rilievo ecografico mediante sonda TV (addominale) data 18/04/2007

    Pelvi: cavo di Douglas libero
    assenza di masse addomino pelviche
    retto-sigma libero
    Corpo uterino: utero centro pelivo normoconformato in regolare antiversoflessione.

    Utero fibromatoso, mioma post-lat destro di 54,7x57,8 mm
    Non masse patologiche in regione annessiale, non liquido libero nel cavo di Douglas.

    Pap test di II classe. Tutto bene, controllo tra 6 mesi

    Esame citologico cervico-vaginale - reperto citologico in data 18/04/2007 - Reperto Infiammatorio con Alterazioni Cellulari Pavimentose, controllo tra 12 mesi

    Cordialmente



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 552 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2007
    Il suo fibroma è una massa che interessa il corpo uterino ed in particolare l'area posteriore-laterale destra dell'organo. Non essendo stato rilevato specificamente, credo non abbia contatti con l'endometrio (sul quale, peraltro, non si hanno note specifiche), per cui si dovrebbe trattare di un mioma intramurale/sottosieroso.
    Ammesso che le cose stiano così (posso, infatti, solo pensarlo, data la mancanza di dati specifici), non credo affatto che questo fibroma possa darLe problemi di ciclo di alcun tipo.
    Le consiglierei, comunque, di appuntarsi le singole annotazioni che Le ho postato con il mio primo intervento e farsi ripetere una ecografia transvaginale che contenga tutte quelle informazioni.
    Una volta fatto questo, comuniche i risultati, al pari degli esami ormonali che Le ho consigliato.
    Saluti carissimi.



Discussioni Simili

  1. Problemi all'endometrio
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17/05/2007, 12:50
  2. Caso dipserato
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 19/06/2007, 08:50
  3. Due cicli in due settimane
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10/08/2007, 11:13
  4. Una curetta ma visto che soffro
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 13/08/2007, 17:54
  5. Aborto interno:corno uterino accessorio
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30/08/2007, 12:57
ultima modifica:  28/10/2014 - 0,06        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896