Utente 158XXX
salve ho letto in un articolo,spero non attendibile,che il virus HIV SOPRAVVIVE all' ambiente esterno ben 48 h, io sapevo invece che il virus viene in pochi minuti inattivato se fuori dal corpo umano. nello stesso articolo vi era poi scritto che i vius dell' epatite resistono perfino per anni! Quindi xesempio se venissi a contatto, come mi è capitato per sbaglio, con del sangue o comunque qualsiasi altro fluido corporeo infettivo, tramite un graffio o piccola ferita nelle mani, sarei potenzialmente a rischio hiv?? preciso che il sangue era su un oggetto, quindi si tratterebbe di contatto "indiretto" credo si dica così. vi ringrazio per l'attenzione, spero che mi risponderete perchè leggendo questo articolo mi sono venuti mille dubbi su varie siuazioni a rischio in cui mi posso trovare banalmente nella vita
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il virus epatite B e C resiste moltissimo nell'ambiente esterno, diciamo che può resistere anche mesi e mesi, ma non mi sentirei di parlare di anni. Riguardo HIV resiste molto poco nell 'ambiente esterno ma quello che trovo assurdo è parlare di 24 , 48 , 8 ore e 27 minuti ecc. ecc. A parer mio non ha senso; chi ha fatto questi esperimenti ? In quali ambienti e con che condizioni ambientali ? Ecco trovo assurdo quantificare la vita di un virus in questo modo. Si potrebbe dire a questo punto che dopo 48 ore, nel primo secondo dopo le 48 ore , il virus è morto !!! E' assurdo. L'unico vero rischio lo si corre con il virus epatite che non solo resiste molto nell'ambiente ma anche basta una quantità molto piccola di sangue per infettare, a differenza di HIV dove la quantità di sangue o altri fuidi deve essere di una certa entità
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
sono d'accordo con lei... Le pongo a questo punto un mio dubbio. Mi è capitato di soggiornare in un albergo dove solo il giorno dopo quando tolsi l'asciugamano, vidi che sul portasciuga c'era del sangue secco(che ovviamente non era mio). Con questo telo che era riposto sul portasciugamano macchiato mi sono asciugata occhi e con un altro parti intime. Sono a rischio epatite? Grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non credo proprio, non mi sembra si rientri nelle modalità di contagio. Bisognerebbe proprio essere "sfigati" mi permetta il termine e cioè sull'asciugamano vi dovrebbe essere una macchia di sangue che contenga il virus, questo asciugamano , nel punto dove è la macchia di sangue , dovrebbe venire a contatto con la congiuntiva dell'occhio e così penetrare, via siamo nell'assurdo...
[#4] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
So che anche questa domanda che le porrò le sembrerà stupida e paranoiaca... l'altro giorno camminando calpestai una macchia di sangue sulla strada non avendola vista poichè stavo parlando con un mio amico. Con le scarpe poi ovviamente ci camminai in casa e poco dopo il mio gatto mi graffio sul braccio facendomi una piccola ma pursempre ferita. So che è del tutto ipotetico ma se questo sangue da me calpestato fosse stato infetto da epatite potrei essere a rischio dato che gli artigli del gatto toccano per terra? La ringrazio molto veramente, buona giornata.
[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
mA nò, adesso non esageriamo, non è così che si prende l'epatite !!!