Utente 100XXX
gentili medici, mi sono rivolto ad un andrologo per motivi di deficit di erezione, detto anche da lui dovuto più all'ansia , visto che in altre occasioni, al di là del rapporto non ho problemi.
tuttavia mi ha prescritto mezza compressa di cialis da 10 mg a bisogno, a detta sua, per darmi quella spinta in più calata per motivi di ansia.

la domanda è questa? c'è rischio di assuefazione al farmaco, ossia può crearmi una condizione senza ritorno grazie alla quale per i rapporti dovrò sempre ricorrere al farmaco?
è possibile che sbloccandomi col farmaco (sempre che succeda) possa riprendere un'attività senza ricorrere ad esso? può succedere che il farmaco crei una condizione grazie alla quale senza quella molecola l'erezione non si verifichi più?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utete,il tadalafil non crea nessuna condizione di dipendenza ne' di assuefazione,per cui credo che,seguendo i consigli dell'andrologo di riferimento,possa riuscire a reinpossessarsi della padronanza della funzione erettile.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

se il cialis riesce a consentirle una erezione migliore potrebbe sentirsi più "riassicurato" ed il suo organismo potrebbe produrre meno sostanze adrenergiche ( arterio-costrittrici) nei rapporti successivi.
Se questo non avvenisse varrebbe la pena di sentire lo specialista per analizzare meglio la situazione vascolare.
Il fatto che una compressa possa dare una erezione migliore non deve essere vista come evenienza solo negativa
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimi grazie per le risposte.
infatti la mia paura era quella di abituare l'organismo ad una sostanza esterna che, in sua mancanza, non avrebbe più fatto il suo dovere spontaneamente. ma sembra di no da quello che dite. giusto?

l'andrologo mi ha detto che di organico non c'è nulla ma una piccola spinta mi avrebbe dato più fiducia. Leggendo su internet da più parti si dice che il cialis per problemi di ansia non è efficace, mentre l'androlo mi ha detto che un aiuto, anche per problemi erettili di natura ansiosa può dare una piccola mano.
siete d'accordo? due opinioni sono meglio di una, in questo caso tre :-)
grazie
[#4] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimi ai quesiti precedenti vorrei aggiungere un ultima cosa. ho completamente dimenticato di dire al medico che pratico sport Body Buildyng a livello agonistico (in modo naturale e senza sostanze illecite) il tadalafil potrebbe dare problemi di cuore? i miei sforzi durante gli allenamenti sono davvero intensi e sono in buona salute.
grazie
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...confermo che il tadalafil non da luogo ad assuefazioni o dipendenza.
Quanto all'attivita' agonistica,la stessa e' favorita dall'assunzione del tadalafil,al punto che la commissione antidoping sta valutando se inserirlo nel novero dei farmaci dopanti.Cordialita'.
[#6] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Davvero grazie infinite per la celerità e chiarezza delle risposte.
Quindi anche in caso di ansia (da prestazione l ha chiamata) un fenomeno che a me ha alti e bassi che mi porto dietro dall'età di 20 anni, il cialis è indicato? il medico dice di si , sui vari forum su internet si conferma e disconferma a seconda dei siti.
Inoltre l'andro mi ha detto che l'adrenalina prodotta per l'ansia mi crea anche una condizione di ridotto piacere (che è quello che mi accade).
grazie
[#7] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Signore,
le tarapie orali per il deficit erettivo, andrebbero coadiuvate da colloqui di counseling psico-sessuologico, a diagnosi avvenuta, a medio termine ed a svezzamento avvenuto.
La terapia risolutiva, per il deficit erettivo, in special modo su base psicogena, è combinata: farmacologica e psico-sessuologica.
La dipendnza non è fisica, ma psicologica, se l'ansia da prestazione non viene analizzata, decondizionata con la terapia sessuologica e, risolta , c'è il rischio che ritorni nel tempo, o in situazioni di cambio partner.
Un augurio sincero.





www.valeriarandone.it
[#8] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottoressa, il problema è che, portandomi dietro questa condizione ne ho provate di tutte. ho fatto quasi un anno di terapia psicodinamica ma, una volta ottenute interpretazioni varie di conflitti, dinamiche ecc, l'ansia non mi ha mai abbandonato. Periodi si risolvevano da soli, lunghi periodi di serenità per poi tornare ad avere l'ansia una volta che il circolo vizioso (defaillance) si ripeteva. Allora ho provato una terapia comportamentale, in coppia, con buoni risultati ma il problema si ripresenta, soprattutto ad ogni nuova partner. ora ne ho una stabile, ho provato le tecniche comportamentali insegnatemi è qualcosa l'ho ottenuta. Ma sono stanco di vivere la mia sessualità con questa ansia con il timore "come andrà questa volta" .
il Cialis non l'ho mai provato e l'andrologo ha detto che , oltre al resto che ho imparato per gestire l'ansia può darmi una spinta fisiologica. per questo, oltre ai dubbi esposti e ben chiariti, chiedevo se anche per l'ansia viene utilizzato. oltre al prezioso aiuto degli psicologi che ho incontrato ovviamente.
grazie anche per il suo contributo

ps
l'andrologo mi ha fatto un discorso che non so se ho capito bene. L'ansia fa aumentare l'adrenalina che crea vasocostrizione, il cialis, impedendo ad un enzima di far rilasciare dei fattori che fanno svuotare i corpi cavernosi, crea una sorta di azione antagonista dell'adrenalina impedendo quindi lo svuotamento dei corpi.
credo.
[#9] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Capisco quello che vuole dire,
ma la sessualità va ben oltre lo svuotamento dei corpi cavernosi e ben oltre la zona pelvica...
Vada da un sessuologo clinico, non da uno psicologo, non è competenza sua.
Deve armonizzare corpo-psiche-ansia-ansia anticipatoria ed ovviamente erezione.
Nuovamente auguri




www.valeriarandone.it
[#10] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Dottoressa è mia intenzione riprendere il discorso sessuologico, infatti il terapeuta che mi ha seguito era un comportamentista specializzato sessuologo e mi ha insegnato delle tecniche che hanno funzionato. ma il mio quesito, riportato sopra è, nel mio caso (recidivo) il farmaco prescrittomi può essere utile o lo assumerò inutilmente? ecco perchè cercavo consigli dagli andrologi, non che il suo non sia utile si figuri tant'è che mi ha spinto a richiamare il vecchio mio psicoterapeuta.
[#11] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Cercherò di spiegarmi: il farmaco, come tutti i farmaci per il deficit erettivo( cialis, viagra, levitra), sono esclusivamente sintomatici, cioè funzionano finchè lei li assume,non dpo e non sono curativi. La sessualità va curata con un duplice approccio, se e quando la sola terapia sessuologica, non è bastevole.
L'approccio va ben oltre il semplice aspetto idraulico, correlato ai corpi cavernosi.
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni qui ricevute dai colleghi e dalla collega Randone, se desidera poi ancora approfondire queste tematiche, le consiglio proprio la lettura del suo bel libro: "Sessualità: usi e costumi degli italiani sotto le lenzuola" Casa Editrice Kimerik .

Un cordiale saluto
[#13] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la segnalazione, ma vorreii aggiungere, certo che la sessualità va oltre i corpi cavernosi, ma dopo un anno di psicoterapia psicodinamica e sei mesi di terapia comportamentale, quando il problema si ripresenta forse una spinta "idraulica" non potrebbe dare quella carica in più per aiutare un ansia incontollabile? inoltre è corretto ciò che ho capito dalla spegazione dell'andrologo?
""L'ansia fa aumentare l'adrenalina che crea vasocostrizione, il cialis, impedendo ad un enzima di far rilasciare dei fattori che fanno svuotare i corpi cavernosi, crea una sorta di azione antagonista dell'adrenalina impedendo quindi lo svuotamento dei corpi".
non è questo un aiuto alla psicoterapia?
[#14] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Nessuno ha detto il contrario, non va confusa la causa con l'effetto, ed in clinica sono determinanti per diagnosi e terapia,
Il cialis è un ottima farmaco sintomatico e non curativo, il percorso di sessuologia, effettuato con clinici qualificati, è risolutivo.
Auguri
[#15] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
dottoressa sono d'accordo. ma ciò che volevo sapere se questa speigazione fisiologica l'ho ben compresa? è così che funzina oppure ho capito male? al di là della psicologia di fondo.

""L'ansia fa aumentare l'adrenalina che crea vasocostrizione, il cialis, impedendo ad un enzima di far rilasciare dei fattori che fanno svuotare i corpi cavernosi, crea una sorta di azione antagonista dell'adrenalina impedendo quindi lo svuotamento dei corpi".

[#16] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
ho detto una eresia fisiologica?
[#17] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...proporrei una sana astensione,magari temporanea,dal web,limitandomi ad un rapporto diretto con un andrologo esperto.Cordialita'.
[#18] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per avermi risposto , tuttavia Chiedevo solo una conferma o meno a quanto avevo capito sulla spiegazione del mio adrologo. non ho chiesto nè una prescrizione nè una diagnosi. non ne comprendo la difficoltà a rispondere.

salve.
[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le confermo allora che, se anche molto sinteticamente, il suo andrologo le ha spiegato l'esatto e preciso meccanismo d'azione di questo farmaco.
[#20] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Grazie!!!!!
[#21] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ora segua le indicazioni ricevute e poi, se lo desidera , ci aggiorni.
[#22] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Gentili medici mi sono recato in farmacia per l'acquissto del cialis prescrittomi e con mia sorpresa, non sapevo i costi sono da capogiro.
ho chiesto se esisteva uun equivalente ma il farmacista mi ha detto di no. tuttavia cercando su internet si parla ovunque di cialis generico acquistabile on line, a costi davvero democratici.
cosa ne pensate di questo? è rischioso?
vi prego in un aiuto/consiglio.
grazie
[#23] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...metta da parte i "costi democratici" e faccia vincere il buonsenso...Diffidi dalle proposte via internet.Cordialita'.
[#24] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Grazie della risposta dottore.
resta il fatto che contrariamente a quanto dice il farmacista il generico esiste.

[#25] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non esiste.Cordialita'.
[#26] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
mi scusi dottore basta cercare su google che escono una infinità di farmacie on-line che li presentano e vendono.
se poi sono illegali o esistono in altri paesi fuori dell'Italia è un altro discorso.
Ma non esiste una sola farmacia on.line che no ne abbia.
[#27] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ha ragione il collega Izzo!

Il Tadalafil (Cialis) generico non esiste in commercio perchè questo farmaco non ha ancora raggiunto i 15 anni dalla sua regolare messa sul mercato e tutti i "Tadalafil" oggi commercializzati via internet sono illegali.

Ultimo consiglio non acquisti alcun farmaco per via telematica!!