Utente 162XXX
buonasera...espongo la situazione.... a mio suocero un uomo di 70 anni e stato diagnosticato un tumore al colon....oltretutto è da 10 anni ammalato di ictus....invalido al 100% con problemi al cuore...ha solo un arteria libera che riesce a portare ossigeno al cervello..tempo fa ebbe anche un infarto....che non ha dato grossi sintomi..visto che è stata una ecocardiogramma a farlo risaltare pochi giorni fa....comunque i medici che lo hanno in cura hanno proposto 2 soluzioni...una è l'operazione diretta con deviazione dello stomaco...l'altra sarebbe la radioterapia di 45 giorni...ma non assicurano che il tumore regredisca....non ricordo le dimensioni del tumore ma è abbastanza grande e comunque maligno.. e si trova a 2 cm dall'ano...tanto che hanno chiamato l'operazione distruttiva....si sono resi conto del tumore perchè ha avuto una grossa emoragia anale...volevo sapere quale soluzione lei propone....visto che le sue condizioni sono abbastanza messe male senza esserci questo problema...grazie
[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
beh credo che se il rischio chirurgico sia molto alto, possa essere necessario trattare con sistemi palliativi la neoplasia. Se agli esami (TC) essa risultasse localizzata al solo retto la radioterapia potrebbe essere un'opzione.