Utente 105XXX
Salve dottori...vorrei avere qualche consiglio da voi ! da un paio d'anni nel periodo maggio/giugno ho un fastidioso raffreddore cn starnuti,naso chiuso e muco chiaro sempre trasparente..vorrei eseguire i test allergici ma il mio medico ha detto che non si fanno in questo periodo quindi non so a cosa sono allergica ! come farmaci nn prendo nulla tranne un decongestionante per dormire la notte e poi il raffreddore va via da solo nel mese di giugno infatti si sta alleviando. oltre a questo da qualche settimana avverto uno strano prurito che si manifesta ovunque sul corpo..soprattutto mani,piedi,gambe,braccia e soprattutto quando resto seduta per piu' tempo...ovviamente poi la zona si arrossa e avolte compaiono brufoletti che poi spariscono mettendo la crema lenitiva FISIAN .
Volevo chiedervi se questo prurito puo' essere una manifestazione dell'allergia stagionale oppure se puo' essere qualcos'altro...considerando che sto assumendo da piu' di 2 mesi un integratore per la circolazione che si chiama VENOPLANT a base di diosmina, troxerutina, meliloto e centella asiatica.
siccome il prurito si manifesta quando sono seduta...ho pensato potesse avere a che fare cn la circolazione.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buonasera.
Il prurito diffuso non è riconducibile ad un'allergia respiratoria, ma dovrebbe essere indagato separatamente.
I test allergologici possono essere eseguiti in qualsiasi stagione.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta...ma e' possibile che i pollini e quindi l'allergia diano anche prurito?? se una qualsiasi sostanza...contenuta negli alimenti o nei farmaci..provoca allergia quest'ultima si scatena da subito o dopo mesi di assunzione?
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
I pollini possono essere responsabili di prurito solo localmente (es. naso, occhi, palato). Il prurito diffuso come sintomo di allergia (es. alimenti; in questo caso si verifica subito dopo l'assunzione dello specifico alimento) si accompagna ad eruzioni cutanee e generalmente anche ad altri sintomi; già dai dati anamnestici probabilmente si può escludere che sia questo il Suo caso.
Saluti,
[#4] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
quindi lei esclude che sia l'integratore a darmi questa reazione? io nel dubbio ho gia' smesso di prenderlo...non so se faccio bene o male! comunque faro' i test allergologici quanto prima per avere dei chiarimenti!
Grazie
Saluti
[#5] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
È piuttosto improbabile. Comunque ha fatto bene a sospenderlo: se il prurito cessa è possibile che in realtà l'associazione esista (e in quel caso per avere la certezza dovrebbe poi assumerlo nuovamente l'integratore e vedere se il prurito ricompare).
Saluti,
[#6] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore Marchi , visto che e' sempre stato disponibile a rispondere alle mie domande ( e non e' una cosa che si vede spesso qui ) le vorrei raccontare cosa mi ha detto il medico di base a proposito dei test allergologici...per ben 2 volte li ho chiesti cn insistenza e ogni volta mi sono sentito dire che non servono nel mio caso...che non si vedra' nulla...e che si fanno solo nei casi di asma!! purtroppo mi serviva l'impegnativa per poter eseguire l'esame con l'esenzione medica perche' non posso permettermi di pagarlo ne' tantomeno di andare da uno specialista!! il medico in questione mi ha solo prescritto un antistamminico da prendere fra una settimana se il prurito non passa.
secondo lei e' giusto che un medico rifiuti al paziente di fare esami specifici?
[#7] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Il Suo medico curante ha la facoltà di stabilire se ritiene o meno necessari/opportuni certi accertamenti, pertanto è solo lui che può decidere di staccare o meno una ricetta.
Dal punto di vista allergologico, nel Suo caso i test sono indicati quantomeno per la rinite. Per quanto riguarda il prurito, trattandosi di un sintomo recente, posso pensare che voglia osservarne per un po' l'andamento prima di approfondire (talora si assiste a soluzioni spontanee); immagino che dicendo che "non servono a nulla" si riferisse alla scarsa utilità che effettivamente i test allergologici presentano di solito nella diagnostica del prurito.
Un buon compromesso a mio avviso sarebbe inviarLa ad un collega allergologo, il quale si occuperebbe di entrambi i problemi prescrivendo a sua volta eventuali ulteriori indagini.
Saluti,
[#8] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora dottore...cambiero' innanzitutto il medico di base ..penso che ci siano dottori scrupolosi e piu' seri ! e poi mi rivolgero' altrove per fare i test.
Saluti
[#9] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
È certamente un Suo diritto. Però La invito a fare attenzione nel giudicare poco seri e scrupolosi i colleghi che non rispondono esattamente alle Sue attese.
Cordialmente,