Utente 159XXX
Premetto che non è il settore in cui dovrei scrivere ma nel campo di gastroenterologia non c'è spazio.. vi spiego la mia situazione. Ho 17 anni e diciamo da piccolo soffrivo sempre di bruciori di stomaco.. circa due anni fa ho deciso di farmi una gastroscopia ed è risultata un ernia iatale da scivolamento, reflusso gastroesofageo e una parziale gastrite cronica.. il medico mi ha dato una cura dicendomi di doverla fare durante il periodo di crescita l'ho seguita per circa 2 anni la cura era 3 bustine di riopan gel al giorno e una pillola di nexium la sera. in seguito mi ha alternato una sera si e una sera no. con la cura sono stato bene. xò non so se dipende dalla cura ma ho dei brontolii intestinali simili a quando uno ha fame soltanto è molto tempo che gli ho diciamo dal periodo della cura soltanto che non mi hanno mai dato problemi. a gennaio però ho accusato un dolore alla cosidetta bocca dello stomaco ho rifatto la gastroscopia ed è risultato tutto ok precisando che le varie lesioni causate dal reflusso erano ok. sempre in questo periodo parlo di quest'anno a aprile-maggio ho riaccusato il dolore alla bocca dello stomaco durano circa 4-5 giorni non di piu ho chiesto il parere di un altro gastoenterologo e mi ha detto che devo stare tranquillo e mi ha tolto la cura dicendo di prendere nexium la mattina solo quando ne sentivo la necessità.. nell'ultima settimana ho avuto bruciori di stomaco e il medico mi ha detto di seguire per 10 giorni la cura per poi richiamarlo. nell ultimi periodi però si è messo anche il problema che spesso non vado molto al bagno di solito prima ero esagerato e andavo anche 3-4 volte al giorno se non di più invece adesso alcune volte vado e alcuni giorni no. inoltre sono feci dure e una sera ho notato anche la presenza di un pò di muco. premetto che a gennaio mia madre mi ha fatto fare il test del sangue occulto nelle feci ed è risultato negativo per questo tt i medici dicono di stare tranquillo ma io ho paura che si tratti di qualcosa di grave.. se potete darmi un consiglio per favore..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
E' piu' corretto prendere il Nexium al mattino piuttosto che la sera e quindi sono d'accordo con l'ultimo Collega che glielo ha prescritto con questa modalita'. Il bruciore "alto" comunque puo' essere causato dal reflusso di cui lei gia' soffre, mentre per quello che riguarda i brontolii addominali credo che dovra' valutare insieme al suo Gastroenterologo ipotesi diverse: vista la giovanissima eta' in linea di massima nulla di grave, anche se la presenza di muco con le feci impone qualche accertamento in piu'.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
grazie tante del vostro tempo.. io purtroppo sono terrorizzato dall'idea di avere un tumore.. i miei genitori e il medico di famiglia mi dicono di stare calmo xò non ci riesco.. ma riguardo il problema del fatto che non riesco ad andare al bagno cosa può essere? è da ieri che non riesco ad andare.. quando ho lo stimolo ho soltanto quanche "flatulenza" e niente più....vedendo su internet può essere dovuto al colon irritabile? o crohn? cmq ho fatto anke la visita per la celiachia ed è risultato negativo.. il 7 luglio dovrei svolgere quella per l'helicobatter.. però il gastroenterologo ha detto che non è..
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'unica probabile causa nel suo caso sembrerebbe la sindrome del colon irritabile. Pero' le sue eccessive preoccupazioni per patologie improbabili non fanno che accrescere i disturbi tipici della suddetta sindrome, che come noto e' estremamente legata all'aspetto psicologico.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
volevo informarla che ho consultato il gastroenterologo ha detto semplicemente di seguire una dieta ricca di fibre e mangiando molta frutta e verdura. con mia madre abbiamo deciso di effettuare di nuovo il test delle feci. volevo chiederle un ultima cosa. al fianco sinistro da un pò di tempo nel punto in cui finisce il costato della gabbia toracica se premo un pò sotto come se entrassi nella gabbia toracica sento come dei nervi che scricchiolano o si smuovono non so se siano le ossa o che.. poteva essere magari collegato al colon o stomaco?
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non credo che ci sia un collegamento: piu' probabile un'infiammazione dei muscoli intercostali. Certo, sarebbe meglio che potesse confermarglielo pero' il suo Medico a seguito di una visita...
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Dottore comunque adesso ho notato che sto un periodo con diciamo stitichezza e le poche volte che vado al bagno la faccio a diarrea. volevo chiederle ma il sangue occulto nelle feci si nota anche a occhio nudo? no perchè a volte ho visto qualcosa di rosso nelle feci però mi dicono che sia soltanto alimenti ad esempio pomodoro ecc..

un saluto e grazie in anticipo
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'espressione "sangue occulto", come specifica l'aggettivo stesso, indica il sangue che non e' distinguibile ad occhio nudo: in genere proviene dalla parte alta dell'intestino (gengive, esofago, stomaco...) per cui il processo digestivo praticamente completo lo rende rilevabile soltanto grazie ad una apposita reazione chimica da effettuarsi in laboratorio. Altra cosa e' il sangue visibile, che forse e' quello che puo' aver visto lei; sempre che ovviamente non l'abbia scambiato per residui di pomodoro o altro.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio per la sua puntualità diciamo che il sangue visibile ad occhio nudo è meno preoccupante cioè non si riferisce a tumori o ecc..? cmq adesso quando vado al bagno faccio delle feci tipo palline.
[#9] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
No, non c'entra niente il colore e la visibilita' del sangue con la gravita' della patologia: un paziente potrebbe avere un cancro del retto e trovare sangue rosso vivo come uno che ha le emorroidi. D'altro canto sempre il nostro ipotetico paziente potrebbe essere positivo alla ricerca del sangue occulto a causa di una patologia tumorale cosi' come per un sanguinamente gengivale.
Ovviamente nemmeno le feci a palline sono un segno tipico delle patologie tumorali...
Cordiali saluti
[#10] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
buongiorno dottore.. volevo chiedere stamattina dovrei iniziare a prendere le feci da mettere nelle provette per effettuare il test delle feci. non riesco però ad andare in bagno...se le faccio ad esempio oggi pomeriggio e le consegno domani mattina conservandole in un luogo fresco va bene?
[#11] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Mi scuso per il ritardo con il quale le rispondo ma mi trovavo all'estero.
Spero che nel frattempo abbia eseguito l'esame...
Cordiali saluti