Utente 159XXX
Buona sera dottori,

Oggi cucinando mia madre un pesce nel forno, si è accorta fortunatamente che stava bruciando, dunque ha repentinamente aperto il forno.
Caso vuole che tutto il vapore derivante dalla bruciatura del pesce ( che non era bruciato ma sta per esserlo ) è uscito dal forno.
Dunque tutto il fumo è rimasto nella cucina mentre noi mangiavamo, un fumo non nero, simile diciamo a quello della cottura di alcuni cibi come la carne.
Ora vorrei sapere gentilmente, quali conseguenze possiamo subire noi che abbiamo inalato tale fumo/vapore.
I miei mi hanno rassicurato dicendo che " pensa agli schef che inalano tutti i vapori tutti i giorni ". Considero qesta però non una giusta risposta, poichè è solo un generalizzare senza motivi concreti.
Dunque come ripeto vorrei cortesemente sapere quali conseguenze può portare l'aver inalato il fumo derivante dalla cottura/bruciatura di quel pesce, nel forno era presente ( olio, vino, acqua ), le lische non presentano evidenti segni di bruciature.

Grazie mille chiedo ancora scusa per il disturbo, come sempre grazie per il servizio fornito.
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Peccato per il pesce...Ma nò...non è successo niente, presumo che abbiate anche aperto le finestre; ripeto non è l'nalazione di residui di fumo che può portare a problemi; diverso se foste stati in un ambiente completamente saturo di fumo , in tal caso il danno è per carenza di ossigeno