Utente 164XXX
Mentre nuotavo in piscina ho avvertito un forte dolore al muscolo tra scapola e colonna vertebrale. Anche dopo varie settimane di riposo il dolore non mi è passato, ritornava quando provavo a tornare a nuotare. In un centro di fisioterapia mi hanno diagnosticato una contrattura e la formazione di un trigger point, ho quindi effettuato una serie di massaggi+ultrasuoni ma la situazione non è migliorata. Ho anche provato dei miorilassanti ma senza risultati.
Ora ho letto che nei centri di terapia del dolore trattano i trigger points con iniezioni di anestetico locale.
Volevo sapere se si fa anche in tipi di casi come il mio.
Inoltre si tratta di una terapia che agisce solo sul dolore, e quindi ha un effetto temporaneo, o riesce a eliminare il problema definitivamente?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, non si può basare una risposta certa su di una diagnosi fatta nel centro fisioterapico e senza poterla visitare, pertanto le consiglio di rivolgersi, per una consulenza, ad un Centro di terapia del dolore della sua città.
I colleghi, dopo averla visitata, potranno rendersi conto della natura del suo caso e delle cure cui è eventualmente suscettibile.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Sono stato in un centro di terapia del dolore dove mi è stato detto di avere un tender point in via di cronicizzazione (sono passati infatti quasi 6 mesi dalla comparsa del dolore) e ho fatto un ciclo di 5 infiltrazioni con anestetico ma la terapia non ha avuto successo, ora provo un fastidio continuo che diventa dolore se sforzo il muscolo.
Cosa posso fare ora? Ci sono altre possibili terapie che posso provare? è possibile che mi rimanga questo dolore tutta la vita?