Utente 162XXX
Buon giorno,ho cominciato ad avere problemi con i farmaci da poco tempo, premetto che nella mia vita fortunatamente non ne ho mai avuto gran bisogno
due mesi fa circa ho accusato bruciore forte in gola ed un otite diagnosticata dal medico con prescrizione di Veclam, 2 o 3 gg dopo ho cominciato ad avere un forte bruciore insopportabile alla gola, chiamato il medico interrotto il veclam prescritto visita otorino,risultato non avevo più nulla alle orecchie ed alla gola, altro caso dopo un mese circa diarrea da 10 gg medico mi prescrive il NORMIX dopo 2|3 gg stessa cosa, il medico cambia farmaco e mi prescrive il diosmectal, ma stessa cosa dopo circa 3gg
Comincia a farsi luce un problema all'esofago, mi prescrive il maalox, ma non riesco a finire di mandarlo giù che inizia un forte bruciore alla gola, a questo punto comincio a preoccuparmi, il medico insiste nel dire che non è possibile che mi brucia perchè è un antiacido
Insisto nel farmi prescrivere una gastroscopia effettuata il7 luglio con responso: ernia iatale da scivolamento con risalita della linea z rispetto allo iato esofageo di 2cm esofagite distaledi grado b secondo la class. di los angeles la giunzioneesofago-gastrico presenta andamento frastagliato come in esofago di barret. Esofago sup e medio indenne stomaco distensibile in retrovisione il fondo gastrico è indenne ma il cardias incontinente corpo ed antro gastrici indenni piloropervio duodeno esplorato fino al ginocchio superiore indenne mi prescrive ANTRA20mg ma come gli altri medicinali dopo dieci minuti comincia questo bruciore forte alla gola ed alla bocca dopo la seconda del mattino dopo (ne prevedeva 1 la sera 1 ora prima di cena ed 1 la mattina prima della colazione) ho cominciato ad avere bruciore forte e secchezza della bocca e della lingua, capisco che sono medicinali molto diversi tra loro ma non può essere che hanno un qualcosa che li accumuna che a me da cosi' fastidio da doverli interrompere? Ora ho interrotto anche antra perchè dopo pronto soccorso e puntura di bentlen devo spettare la visita del gastroenterologo domani pomeriggio
Cosa mi consiglia sinceramente non ce la faccio più
La ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buongiorno,
è evidente che esiste un grosso problema di reflusso gastroesofageo, verosimilmente con manifestazioni anche a carico del faringe.
L'unica ipotesi possibile è che il danno da reflusso sia tale da non permetterLe al momento di tollerare bene l'ingestione di farmaci di qualsiasi genere. Verrebbe da pensare che possa avere grossi disturbi anche con certi alimenti.
Difficile dare un consiglio, ma è chiaro che in qualche modo dovrà trattare quel reflusso.
Saluti,