Utente 149XXX
Salve, sono una ragazza di 38 anni, e dovrei effettuare una risonanza magnetica con mezzo di contrasto per controllare lo stato di una vena (congenita) che mi è stata diagnosticata quando avevo 18 anni, che con le variazioni di temperatura si contrae facendo così passare meno ossigeno al cervello creandomi così emicranie e vertigini. Il punto è che da qualche mese ho spesso vertiggini con annebbiamento della vista e senzazione di testa pesante. Il medico mi ha consigliato quindi di effettuare la risonanza con il contrasto, le mie perplessiatà sono: 1) sto cercando di avere un figlio e quindi non so se il contrasto può dare problemi a lungo termine.
2) mi è stato riscontrato un problema genetico della coagulazione infatti devo prendere l'aspirinetta e quindi non sò se il contrasto può dare controindicazioni o effetti indesiderati.
3) volevo sapere inoltre se per le mie indaggini è sufficiente effettuare solo la risonanza senza il contrasto.
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Sutera

28% attività
4% attualità
12% socialità
BAGHERIA (PA)
MARSALA (TP)
PETRALIA SOPRANA (PA)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
il contrasto non dà problemi particolari per chi volesse poi provare ad avere un figlio, poi per quanto riguarda l'aspirinetta non c'è una controindicazione al mdc (le uniche sono relative a malfunzionamente dell'apparato urinario) e poi il mdc è necessario per valutare le strutture vascolari, senza è come se non avesse fatto praticamente nulla.
Cordialità.
Dr. Raffaello Sutera
Specialista in Radiodiagnostica
www.raffaellosutera.it

[#2] dopo  
Utente 149XXX

Grazie ora sono più tranquilla!! Ne approfitto per togliermi altri due dubbi in modo di andare a fare l'esame tranquilla.; E' vero che dopo aver eseguito l'esame con mdc non devo stare vicino a mio figlio di 4 anni? Ma in che modo e per quanto tempo? Per il problema genetico della coagulazione non rischio embolie con l'mdc? Sicuramente si metterà a ridere, ma da quando mi hanno diagnosticato il gene sono diventata un pò ansiosa. Saluti

[#3] dopo  
Dr. Raffaello Sutera

28% attività
4% attualità
12% socialità
BAGHERIA (PA)
MARSALA (TP)
PETRALIA SOPRANA (PA)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Signora,
forse si riferisce all'esame scintigrafico o alla PET che fanno uso di marker radiotraccianti che si smaltiscono dopo alcune ore per cui è consigliabile evitare rapporti stretti coi bimbi o donne incinte...con la RM con mdc nessuno rischio, il mdc non è radioattivo e viene eliminato con le urine...
Per il resto il mdc si comporta in maniera neutra nel sangue, e poi viene filtrato dai reni ed eliminato quindi non c'è nemmeno l'altro rischio da lei prospettato, comunque farà lo stesso un colloquio preliminare col tecnico o dottore preposto prima dell'esame RM, per escludere tutte le allergie e le controindicazioni (impianti dentari, pacemaker ecc...) alla RM.
Cordialità.
Dr. Raffaello Sutera
Specialista in Radiodiagnostica
www.raffaellosutera.it

[#4] dopo  
Utente 149XXX

grazie