Utente 116XXX
Sono una ragazza di 30 anni. Poco tempo fa ho subito un'operazione e nel corso dell'operazione mi sono stati fatti degli esami di preparazione.
Riporto i risultati.
Ottobre 2009
GB 5,5
GR 4,66
HGB 12,2
HcT 37
MCV 79,3 *
PLT 270

INR 1,1
aPTratio 0,91
GLICEMIA 94
AZOTEMIA 33
GOT 37
GPT 68
BIRILUBINA TOT. 0,42
SIDEREMIA 47
ESAME URINE NEGATIVO


Ancora prima a luglio i valori erano i seguenti

GB 6,54
GR 4,69
HGB 11,9
HcT 36
MCV 76,6
PLT 327
INR 1,06
apTTratio 0,87
GLICEMIA 105
AZOTEMIA 36


Quello che mi preoccupa è il valore MCV in quanto navigando in internet ho trovato che è sintomo di anemia mediterranea-tratto talassemico.
Il fatto è che sono alla 9 settimana di gravidanza ed ho paura che mio figlio possa avere la talassemia.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività +48
8% attualità +8
20% socialità +20
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Innanzitutto la tranquillizzo; quand'anche fosse microcitemia non vi sono problemi particolari nè per lei nè per i figli. Per sapere , però, se è tale deve fare la ricerca delle varie frazioni emoglobiniche. Ne parli con il suo medico
[#2] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per avermi risposto subito. Per cio' che riguarda me, non sono preoccupata in quanto mi sento bene, mi spaventa l'idea di trasmettere una malattia magari grave ai miei figli.
Ma se mio marito dovesse avere lo stesso mio problema i nostri figli potrebbero avere la talassemia?

Le chiedo un'ulteriore informazione:
Ho trovato il mio gruppo sanguigno su un vecchio documento ed è: 0 CcDe cosa vuol dire?
Sempre su un vecchio documento ho trovato quello di mio marito ed è A" RH+.
Potrebbe verificarsi incompatibilità ABO già alla 1 gravidanza? Eventualmente cosa comporta?

Mio marito dice di aver "sofferto" di anemia solo in un particolare momento della sua vita. All'età di 6 anni e 1/2 è stato ricoverato in ospedale per nerfrite acuta poststreptococcica. In questo momento ha sofferto di anemia. Il giorno nel quale è entrato in ospedale i suoi valori erano:
Leuc. 07,6 Eritr. 3,68 Emogl. 09,7* Emat. 282
Volume 077 Cont. 26,4 Conc. 34,9.
In teoria l'unico valore sballato era qello dell'emoglobina, ma sua mamma dice che era basso come conseguenza della malattia e che poi non ha avuto altri problemi.

La ringrazio fin d'ora per la risposta.
Cordialità


[#3] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Scusi l'ulteriore disurbo ma ho trovato altri miei esami:

Maggio 2002 età quasi 22 anni
i valori sballati erano:
HGB 11,6
HCT 36,3
MCV 75,9
MCH 24,3

Luglio 2007 quasi 27 anni
il valore sballato era:

MCV 77,8

mentre HGB 12,8 HCT 38,9 MCH 25,6 erano tutti nella norma

Giugno 2009 quasi 29 anni

i valori sballati erano MCV 76,8 e MCH 24,8

mentre HGB 12,4 HCT 38,3 erano nella norma.

Cordiali saluti


[#4] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività +48
8% attualità +8
20% socialità +20
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Allora, Signora, innanzitutto stia tranquilla perchè essere portatore sano non significa alcuna malattia gravee non si può definire neanche malattia. I tests specifici per sapere se lei è o nò microcitemica le ho detto quali sono , potrebbe anche chiedere ai suoi genitori se sanno di essere microcitemici perchè la malattia si trasmette per via genetica. Ammettendo ipoteticamente che lei sia portatrice e suo marito sano le possibilità di un figlio alla nascita sono 50 % sano; 50 % portatore sano, cioè come , in ipotesi, è lei. A questo punto fate sia lei che suo marito le analisi ma , le ripeto, essere microcitemici non comporta alcun problema. Per il fattore Rh lei è 0 Rh Pos ( C maiuscola ), quindi non vi sono problemi ,che,invece, possono esserci, ma si superano con terapia appropriata, non alla prima ma alla seconda gravidanza se la donna è Rh Neg con marito Rh pos.
[#5] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora e scusi per il disturbo.
Cordialità