Utente 166XXX
buongiorno,
55 anni, miopia elevata (8,5 OS 11 OD). Distacco posteriore vitreo in OS nel 2007, senza conseguenze retiniche (solo anello di weiss...). Chirurgia refrattiva bilaterale settmbre 2009, con decorso ottimale (9 decimi visus, occhiali solo x leggere). Distacco retina OD, operato (Prof.Seidenari, Oftalmico Milano-Fatebenefratelli) a inizio marzo 2010. Decorso post op. buono.
Dopo 2/3 mesi controllo per lenti correttive miopia/astigmatismo indotti da cerchiaggio e piombaggio: 3,5 diottrie, ma con visus 2 decimi e metamorfopsie che rendono inutile l'uso di OD. Delineata prognosi di attesa che il cervello escluda l'immagine di OD (2 anni) e nel frattempo... pazientare...
Domanda: devo proprio rassegnarmi a perdere l'uso dell'OD?
Le metamorfopsie son definitive? si può recuperare parzialmente il visus e con uso di lente correttiva tornare ad usare OD prima che il cervello ne cancelli la visione?
Ho consultato diversi oculisti/chirurghi oftalmici, ma non ho capito se c'è qualche possibilità e se quanto accadutomi è la norma per gli interventi di cerchiaggio e piombaggio per lesione retinica.
grazie per le risposte e (spero) i consigli.
[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Caro utente,

Lei non deve affatto "rassegnarsi" a perdere l'uso di un occhio: anche due decimi, sono di fondamentale importanza per potere orientarsi meglio nell'ambiente. Fra l'altro, col tempo, Lei potrà aspettarsi degli ulteriori recuperi. Anche le metamorfopsie non sono sempre irrecuperabili e, comunque, tendono a dare meno fastidio con l'adattamento cerebrale. Nessuno Le vieta di portare un lente correttiva per il Suo occhio destro e, stia certo, il cervello non ne cancellerà mai del tutto la funzionalità visiva (se non intervengono complicazioni).

In bocca al lupo!