Utente 103XXX
vorrei una risposta da un aritmologo.sono un veterano nelle aritmie sono in cura con sotalex 80 +xanax 0,50. ultimamente le mie aritmie si sono fatte più insistenti nonostante abbia fatto holter test da sforzo esami del sangue e ecocardigramma,eisto degli esami:colesterolo tot 261-hdl47- ldl 175.creatichinasi ck186.test da sforzo nella norma 3bev singolo monomorfi.holter veb 510 sveb 64nella norma.Io non metto indubbio che sia tutto nella norma ma rimane il fatto che le mie aritmie si sono fatte più frequenti e non capiscoil perchè. niente caffè.da oltre 20 anni niente alcool o smesso di fumare attività fisica quando posso la mia alimetazione si basa non per scelta ma mi viene naturale:niente sale tanta frutta varedura,poi pasta carne senza esagerare sono golso di dolci quello si.Miera stata riscontrata una doppia via nodale.51anni peso 75 altezza 179.Io ci covivo da 30 anni ma adesso sono divetate più aggressive.mi spiego ogni due battiti normali 4 sono aritmie poi battito singolo pausa tripletta veloce su 100 battiti normali 70 sono aritmie singole,doppie, ventricolari,ecc.. qulcuno mi può spiegare tutto questo cambiamento del mio cuore? Nel limite del possibile. cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se ha una doppia via nodale per ovvi motivi ( che non sto a spiegarle) la terapia con beta locante può peggiorare il quadro. Dato che è molto giovane le converrebbe fare un pensierino sul ablazione transcatetere della doppia via nodale. Cordialita