Utente 262XXX
Buongiorno a tutti e grazie in anticipo per la risposta che spero mi darete.
Poco più di due anni fa sono stato sottoposto ad un intervento di gastroplatica riduttiva secondo Mason, nel giro di qualche mese sono passato da 130 kg a 94 circa, beneficiandone da diversi punti di vista.
Circa sei mesi (forse anche meno) dopo l'operazione ho iniziato a fare attività fisica, galvanizzato dal fatto di riuscire a fare diverse cose senza sentirne la "pesantezza", ho pensato bene di concentrarmi su esercizi dedicati ai muscoli addominali. Nessuno mi aveva detto di NON fare questa cosa.
Il risultato è stato che nel giro di breve tempo, mi si è formata una ernia poco sopra l'ombellico, che poi è andata pegiorando.
In questo momento sto pensando seriamente ad operarmi di laparocele, per risolvere il problema.
Facendo una veloce ricerca su internet ho visto che le recedività di questo intervento è davvero notevole, questo mi ha un pò sconfortato.
L'altro problema è che avendo perso diverso peso, seppur i miei tessuti epidermici siano in buone condizione di elasticità, ho comunque una certa quantità di "pancia" alquando flacida che vorrei eliminare.
Da qui l'esigenza di un intervento di addominoplastica.
Ora vi espongo i miei dubbi.
1) ci sono delle tecniche chirirgiche che mi consigliate, al fine di "selezionare" la migliore per il mio laparocele?
2) E' ipotizzabile tornare ad avere un addome senza strani rigonfiamenti sotto cutanei?
3) Per evitare di sottopormi a due interventi chirurgici, è possibile operare nello stesso momento il laparocele ed eseguire l'addominoplastica?
Per informazioni, il laparocele è circa 10/13 cm.

Grazie1000!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
gentile signore,
il problema che lei espone è quello comune alla maggior parte dei cosiddetti ex-obesi e cioè la presenza di un eccesso tessutale a livello dell'addome (ma spesso non solo!, responsabile delladdome "pendulo". Inoltre lamenta il laparocele. L'addominoplastica corregge i due problemi, in quanto non migliora solo l'estetica ma attraverso la ricostruzione della parete addominale si corregge il laparocele e si tonifica la parete stessa.In questo senso solo con l'addominoplastica lei può risolvere i due problemi. Diversa è la situazione in cui è presente flaccidità cutanea di altre regioni per le quali si deve pensare ad altri interventi correttivi.
Distinti saluti
Dott. Claudio Bernardi
[#2] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si, e' possibile eseguire i due interventi contemporaneamente, utilizzando del materiale protesico.La tecnica verra' decisa dal chirurgo che la operera' in base alle caratterstiche specifiche del suo problema.Le recidive sono certo possibili ma non frequenti e comunque non in percentuale tale da sconsigliare l' intervento.Auguri