Utente 446XXX
Età:
Buongiorno,
sabato ho avuto un calo di pressione improvviso (la prima volta nella mia vita), dovuto al caldo e allo stress. Ora sto meglio anche se stamattina ho avuto qualche capogiro. La pressione è regolare ma ad occhio mi hanno detto che si vede che sono anemica. Mi hanno prescritto delle analisi del sangue.
Volevo sapere nel frattempo come curarmi e se è sufficiente aumentare il consumo di carne. Purtroppo non mangio né fegato né tuorli d'uovo (solo coem frittata, crepes o alla carbonara). Avendo qualche problema di colite, ho anche ridotto il consumo di legumi. Che dite, sarebbe il caso di associarli alla carne nella mia dieta? Quali sono gli altri alimenti utili?
Ho semrpe avuto delel carenze di ferro a causa di cicli abbondanti che sto curando con la pillola anticoncezionale.
In attesa di un vostro prezioso nonché gradito consiglio, vi saluto e auguro buone vacanze a tutti!
Sonia
[#1] dopo  
313

Cancellato nel 1970
prima di tutto non si puo' stabilire "ad occhio" se è presente anemia.in secondo luogo consiglio di fare delle analisi complete del sangue dalle quali sara' possibile stabilire se è necessaria una terapia o se i disturbi erano dovuti semplicemente ad un maggiore tasso di umidita' associato al calore
[#2] dopo  
Dr. Roberta Di Maggio
16% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2002
Concordo pienamente con quanto espresso dal collega Dr. Caratti e ricordo che troppo spesso analisi "incomplete" sul tema in questione possono fornire delle diagnosi errate (ad es. ritengo che la prescrizione del solo esame emocromocitometrico, come spesso avviene, non sia sufficiente per una corretta diagnosi). L'alimentazione è un aspetto che bisognerebbe senz'altro curare, ma in caso di carenze importanti è necessario affiancare una terapia che possa far fronte all'eventuale emergenza.