Utente 324XXX
Salve, vorrei richiedere un consulto per mia madre. Giovedì 19 luglio, verso le 05.00 di mattina non si è sentita bene: accusava dolore al petto, molto male alle braccia, difficoltà a respirare ed un “senso di oppressione”. Mio padre ed io l’abbiamo subito portata al pronto soccorso, dove è stata visitata da un cardiologo e le hanno fatto esami del sangue e elettrocardiogrammi. E’ restata in pronto soccorso per tutto il giorno )verso le ore 10.00 ha vomitato), poi verso le ore 20.00, è stata ricoverata in cardiologia. Da giovedì è ricoverata in ospedale, dove continuano a farle delle flebo, degli esami del sangue e degli elettrocardiogrammi; stamattina le hanno fatto un ecocardiogramma, ma non so ancora l’esito. Fisicamente sta abbastanza bene, a parte che nella notte di venerdì ha di nuovo vomitato ed ha spesso la nausea. A quanto dicono i medici che l’hanno in cura gli enzimi del sangue mostrano che c’è stato un infarto, mentre da tutti gli altri esami non si evince nulla di particolare e quindi non sanno fare una diagnosi precisa… Secondo voi di cosa si può trattare? Può essere una cosa grave? Noi sinceramente siamo un po’ preoccupati, perché quello che sembrava essere un malessere estivo (magari una congestione o un abbassamento di pressione) sta costringendo mia mamma a stare in un letto di ospedale ed a potersi muovere unicamente per andare al bagno… Le hanno inoltre detto che prossimamente le faranno una coronografia…che cosa si può capire da questo esame? Ah, mia madre ha 50 anni, non so se può essere utile per la diagnosi…

RingraziandoVi anticipatamente per le Vostre gentilissime risposte Vi porgo i miei più cordiali saluti.

Stefano

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Sig.Stefano,Le notizie che mi dà sono piuttosto scarse.
Sua madre ha presentato sintomi di probabile infarto miocardico,ma tali sintomi possono essere anche di natura gastrica,ad esempio colica biliare o gastroesofagite.In tal caso,a prescindere dall'esito degli elettrocardiogrammi che Le sono stati praticati,un dato certo è dato dagli enzimi cardiaci,enzimi che vengono titolati nel sangue a seguito di una necrosi(infarto).Tali enzimi,cui i più sensibili e specifici sono la Troponina I e Mioglobina,possono contribuire a fare diagnosi precisa,anche in assenza di anomalie dell'ECG.Sicuramente è necessario sottoporre Sua Madre ad esame coronarografico che permettera' di vedere il circolo delle arterie coronariche,che se stenosate( cioè "ristrette") possono essere dilatate con angioplastica.
La Saluto
Dr.A.Ascione
[#2] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille per la precisa risposta!!!