Utente 133XXX
Buongiorno dottore,
soffro di leggere mipia (1.50-1.20) e mi sono imbattuto su internet in alcuni metodi che "promettono" con un esercizio prolungato e costante un miglioramente della vista. Parlo dei metodi di Bates e De Angeli, di cui avrà sicuramente già sentito parlare. Ho anche visto che esistono degli occhiali, cosiddetti di rasterbrille, che sono occhiali con piccoli forellini, che dovrebbero migliorare la vista.
Vorrei un parere della medicina "ufficiale" su queste metodologie. Sono veramente efficaci? Durano nel tempo o sono miglioramenti temporanei?
E se queste metodologie non sono corrette, è opportuno rivolgersi a quegli optometristi che svolgono rieducazioni visive?

Grazie mille per l'attenzione

Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Per definizione, il miope "vede ammiccando" e quindi, con uno sforzo di contrazione delle palpebre, riesce, per periodi brevi, a recuperare parzialmente la vista da lontano, a spese però di un serio affaticamento visivo e conseguenti mal di testa.

In chi ci crede (come in tutte le cose della vita), può anche sembrare che questi metodi funzionino. Per chi è abituato invece ad affrontare i fenomeni biologici con razionalità, è difficile esprimere pareri favorevoli a questi metodi. Chi non conosce le cose, spesso si inventa delle simpatiche, balzane teorie personali.

Buona serata!
[#2] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Buonasera, ho sentito parlare dei metodi citati, come ho sentito parlare di altri metodi basati su tecniche di biofeedback , di training autogeno e financo di meditazione trascendentale. Ho anche incontrato e visitato pazienti che si sono sottoposti a tali "terapie", riscontrando in tutti i difetti refrattivi di partenza, ma alcuni fermamente convinti di vederci bene (forse per giustificare a se stessi le laute parcelle pagate),qualcuno l'ho anche operato di miopia. Cio non di meno ognuno è libero di sperimentare e tentare trattamenti che egli ritenga utili alla soluzione dei suoi problemi. Gli optometristi non sono medici e non possono effettuare trattamenti medici.
Forse non sono la persona più giusta per darle una risposta, provi, se vuole, a postare la domanda in Medicina non Convenzionale.
In bocca al lupo.
La saluto cordialmente
[#3] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
Quindi, a quanto pare, mi sconsigliate anche di provarci? Sono "bufale"?
[#4] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Secondo me si!!