Utente 167XXX
Gentili Medici,
mi sono rivolto piu volte a voi più che altro per seguire un iter corretto.
Ho Balanopostite-prostatite.
La Balanopostite contratta 2 mesi fa ( a mio parere) dopo rapporto sessuale, non si placa con i lavaggi con acqua borica 3 % che sto eseguendo da 10 giorni.
Inoltre sto prendendo integratori di vitamine e pappa reale per tenermi su con le forze.

Sintomi Balanopostite: Il glande si presenta a riposo come umido con una specie di patina bianca in gran parte della zona e rosso in altre . Bruciori fortissimi alla corona Rosso-viola del glande.
Bruciore su una macchia bianca sul prepuzio esterno.
In erezione glande secco rugoso e con zone bianche e rosse e corona rossissima.
Bruciore al glande e alla corona dopo l' erezione.
In alcuni giorni bruciore e rossore alla pelle dei testicoli.
Devo evitare le erezioni per non morire di bruciore.
Il prepuzio non sembra avere nessun restringimento e scorre bene anche in erezione e stessa cosa il frenulo.

Sintomi prostatite: Dolore ghiandole seminali. Pesantezza inguinale. Sporadiche perdite di liquido in erezione. Dolore ai reni in erezione e ghiandole inguinali ingrossate.


Finalmente, dopo trattamenti antimicotici iniziali che avevano peggiorato la situazione dermatologica e antibiotici (ciproxin 1 g e zitromax 1 g) per 20 giorni che mi avevano fortemente debilitato, ho deciso di rivolgermi al San Gallicano la settimana scorsa al centro MST-Dermatlogia Genitale.

Li mi hanno fatto un tampone uretrale che avro la settimana prossima.
Nel frattempo..acqua borica 3 %.

Giu da me ho effettuato una spermiocoltura dove risulto positivo a stafilococco aureo e Enterococco Faecalis.

Oggi ho risentito il mio urologo al telefono. In una telefonata dove ha parlato piu lui che io, mi ha rimandato a una vecchia prostatite abatterica avuta 8 anni fa perfettamente curata e di cui non avevo piu sintomi.
Mi ha detto prima che la spermiocoltura non ha attendibilità e che devo fare un esame del secreto prostatico. Poi mi ha detto che la balanopostite è legata alla prostatite , che io li sono un po debole e che devo curarla con antinfiammatori (orudis supposte 100 mg) e IDIPROST.

Ecco il mio dilemma.
1.
LA prostatite c'è, ma se c'è è batterica perchè io ne son sicuro.E se è batterica quella, molto probabilmente lo è anche la balanopostite.
In questo caso a cosa servono gli antinfiammatori???Gli antinfiammatori non debellano i batteri, alleviano solo i sintomi!

Nel frattempo negli ultimi giorni ho febbre a 37,5 e dolori addominali.

Visto che al San Gallicano mi stanno seguendo e mi han detto che al tampone uretrale seguiranno anche altri esami se non si rinviene una causa specifica...per la parte urologica mi dovrei rivolgere ad altri?

Lo stafilococco aureo può portare balanopostie cosi dolorosa e fastidiosa? E potrebbe essere causa di questa lieve febbre e dolori muscolari?




[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

i sintomi di una balanopostite infettiva possono esserci, ma le balanopostiti hanno tante cause che solo il dermatologo può dirimere
veda http://www.latuapelle.org/rubriche/?art=15

per il resto, le auguriamo di chiarire presto la vicenda ed aggiungiamo che le sue osservazioni sui farmaci prescritti sono congrue ma dovrebbe porle al dermatologo venereologo di riferimento.

Dott. Laino, Roma
[#2] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
Dottor Laino,
Questa mattina ho ricevuto il referto del tampone uretrale fatto al San Gallicano.
Tutto Negativo.
(premetto che avevo urinato solo 1 ora e mezzo prima del prelievo e che l' analista cercava il liquido delle perdite che non usciva..forse ha preso urina boh.

A questo punto.
Spermiocoltura (fatta nella mia città) positiva: Stafilococco aureo e E. Faecalis.

Tampone uretrale: Negativo.

Permangono i sintomi da prostatite ma soprattutto il bruciore al glande e alla corona e la secchezza in erezione.

Cos' altro mi resta da fare? Devo tenermi questa cosa?

Ho chiamato Il mio referente medico del San Gall. e mi ha detto si senta con l' urologo per la terapia in merito alla spermiocoltura, ma (capendo che visitano centinaia di persone al giorno) le ho detto che vorrei tornare da lei a visita lunedì per vedere se posso fare altre cose.
Ho fatto bene?

LA strada infettiva la devo quindi escludere?

Qui parlate di balanopostiti allergiche, irritative,da farmaci, da contatto da eczema ecc...perchè non mi propongono questi esami per risalire alla causa?


PRemetto che ogni dermatologo-urologo-andrlogo mi ha escluso energicamente il lichen o altre patologie perche c'è solo secchezza e macchie sulla corona e bruciore.

Inoltre dall' inizio del problema avverto affaticamento, dolore all' addome e ai polpacci (aggravato dagli antibiotici dei primi 15 giorni.Quindi da due mes mangio benissimo, bevo tanto e prendo integratori e non mi affatico mai..ma nonostante tutto..continuano questo dolori e la diarrea tutti i giorni.
Questo puo influire sulla balanopostite??Puo essere dovuto a un calo immunitario?

LA prego di analizzare tutti gli aspetti (Oltre a giustamente indicarmi di recarmi dal dermatologo perchè ovviamente lo farò gia lunedi).

Premetto che sono una professionista brillante e ho una vita bellissima quindi sono solo "giustamente ansioso" ma non un paranoico o ipocondriaco.

Grazie Doc, a presto!
[#3] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
A dottore volevo riferirle che il colore del glande diventa totalmente rosso solo in fase immediatamente pre-eiaculazione. Dopo l' eiaculazione:

MEato uretrale rosso.
MEtà supeiore del glande con patina bianca (insensibile al tatto)
Metà inferiore del glande rugosa e arrossata e sensibile al tatto.

Non ho paura del lichen. Vorrei solo che mi fosse diagnosticato se presente.

Inoltre come possibile escludere un lichen solo con quell' apparecchio (tipico dei dermatologi) che analizza sottopelle? Se fosse cosi facile da vedere non occorrerebbe biopsia ed esame istologico.
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

se ha letto il mio articolo, avrà scoperto che solo 1 capitolo delle balanopostiti è infettivo: molte sono le altre cause che hanno negatività per infezioni (tamponi negativi) ma posseggono comunque una diangosi e una cura: la cerchi con il suo venereologo di fiducia!

Dott. LAINO, Roma