Utente 172XXX
Salve, volevo porre agliandrologi ma anche agli endocrinologi alcuni quesiti:

1)la pomata andractim può essere usata a 26 anni, da una persona che in adolescenza ha sofferto un ritardo nello sviluppo puberale di circa 2 anni e ha effettuato intorno ai 15-16 anni un breve trattamento della suddetta pomata per poche settimane (meno di un mese, comunque, se non erro), ma con risultati non pienamente soddisfacenti dato che le dimensioni del pene sono rientrate si nella norma ma a livelli davvero minimi (13-14 cm) che hanno causato una lunga serie di disagi psicologici e nella vita sociale e relazionale sfociati in una depressione non ancora risolta?

2)come si fa a ridurre il più possibile il grasso sovrapubico (con esercizi e/o dieta?), al di là della lipoaspirazione, e a rendere più visibile il pene allo stato flaccido? E' possibile teoricamente che il Somatoline Cosmetic Uomo applicato localmente possa ridurre quello specifico accumulo adiposo?

3)vi è la possibilità di assumere, con o senza ricetta, la gonadotropina corionica, la somatotropina, la somatomedina C, l'anastrozolo, l'arimidex e il DHT contemporaneamente?

4)vi possono essere ulteriori benefici da un uso costante e prolungato dell'estensore andropenis, suffragato da alcuni articoli medici nazionali e non, nonostante i pareri siano contrastanti?

5)una dieta a base di latte scremato, peperoni, fagioli e uova può essere di beneficio per l'aumento di testosterone, visto l'apporto di vitamina D, zinco, rame e IGF-1?

6)integratori a base di arginina e Tribulus Terrestris sono anch'essi potenzialmente utili per aumentare il testosterone?

7)la crema Fissan allo zinco ossido applicata sui testicoli viene assorbita transdermicamente, apportando benefici?
grazie mille per le risposte e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

1.la pomata andractin a 26 anni non serve assolutamente a niente
2) dimagramento notevole o lipoaspirazione
3) tutti farmaci che richiedono prescrizione medica (ricetta) sulla base di motivazioni e obiettivi terapeutici medici ( cosa significa questo cocktail?)
4) nella mia esperienza l'uso appropriato e duraturo degli estensori meccanici può portare ad un certo allungamento
5) No
6) No
7) quali benefici ? Personalmente non ne conosco
Cerchi di parlare con un medico esponendogli i suoi problemi estetici e dimensionali.
cari saluti
[#2] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Utente, da ciò che scrive e da quello che domanda sembra che i suoi problemi psicologici derivanti dal ritardo dello sviluppo nella pubertà non siano stati risolti.
Ha considerato l'idea di rivolgersi ad uno psicoterapeuta per questo?
[#3] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per le risposte!

Per il dottor Pozza:

-l'uso dell'andractim è legato solo alla relativa giovinezza dei recettori androgeni? se si, è possibile "misurarli" con esami o analisi per accertarsene o escluderlo?

-nella sua esperienza che tipo di dieta o esercizio fisico sono risultati più rapidi ed efficaci per un drastico dimagrimento specificamente in suddetta zona? Un moderato aumento della massa muscolare di tipo pesistico (non c'entra niente ma ho letto che alcuni studi rilevano un aumento di testosterone durante l'allenamento dei bicipiti...sono dati attendibili?) che quindi "sposta" il peso da una parte all'altra del corpo può aiutare, unito a pantaloncini-sauna che fanno sudare e cyclette?

-il "cocktail" di farmaci era un elenco di cose di cui avevo letto, ovviamente, sempre con l'obiettivo relativo alle dimensioni del pene su base ormonale...idem per l'idea dello zinco da assorbire con il Fissan

-penso di orientarmi allora sull'andropenis...le chiedo, sempre per la sua esperienza, è possibile usarlo anche da sdraiati o da seduti? sono necessarie le classiche 9 ore al giorno per 6 mesi o si tratta di dati propagandistici? In caso di presenza di leggera ipertrofia prostatica in sede periuretrale, ci sono particolari controindicazioni?


Per la dottoressa Pileci:

-ciò che dice è sicuramente vero, certe cose purtroppo dopo anni non si riescono a superare, stavo pensando di rivolgermi anche ad un sessuologo ma ho un po' di imbarazzo, e inoltre anche un po' di sfiducia (nel mio caso specifico) avendo avuto vari cicli di terapie sia psicologiche sia psichiatriche per la depressione che però non sono approdati a risultati definitivi e soddisfacenti...
[#4] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
"...certe cose purtroppo dopo anni non si riescono a superare, stavo pensando di rivolgermi anche ad un sessuologo ma ho un po' di imbarazzo..."

Gentile Utente, che tipo di psicoterapie ha fatto fino ad ora? Di che orientamento?