Utente 172XXX
Buongiorno Dottori,
volevo chiedervi un consulto per quanto riguarda una visita oculistica che ho fatto ieri.
Il problema è che tutti gli anni nel periodo estivo (Maggio-Settembre) sono soggetto a occhi rossi,prurito e bruciore.
Il problema è esclusivo degli occhi, non ci sono starnuti e altro, quindi l'oculista ha escluso eventuali allergie.
Nella chiacchierata intercorsa con il medico, è emersa come possibile causa, lo squilibrio alimentare che, essendo io uno sportivo, mi porta in determinati periodi dell'anno a sbilanciare la dieta a favore delle proteine (anche mediante uso di integratori).
A detta del medico, questo favorisce un fenomeno di acidosi che si provoca fra gli altri questo problema che ho agli occhi e provoca questi sintomi, simili all'allergia.
Mi è stata prescritta una cura a base di KETOFTIL, e mi ha consigliato di regolare l'alimentazione in modo più equilibrato durante tutto l'anno.
Volevo chiedere se è una chiave di lettura che trova riscontro in base alla vostra esperienza, o mi consigliate di battere ancora anche le piste di eventuali allergie?
Inoltre per quanto tempo di solito si assume il KETOFTIL,non ricordo ma credo che il dottore mi ha detto 2 mesi...è verosimile?
Vi ringrazio in anticipo per il vostro parere.

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buongiorno, l'ipotesi del collega può essere verosimile, esistono congiuntiviti allergiche non accompagnate da altri sintomi di allergia e comunque l'oculista le ha prescritto un collirio antiallergico.Regoli senz'altro l'alimentazione e veda come va. Il collirio prescritto può essere usato per due mesi e più.
Cordiamente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo