Utente 814XXX
Gentili dottori,
sono una ragazza di 27 anni affetta da circa un'anno da orticaria cronica. Premetto che il primo episodio si è verificato l'anno scorso a metà luglio, mentre facevo un vaccino sublinguale (che in seguito, ovviamente ho interrotto subito sotto consiglio dell'allergologo) della stallergene per la mia forte allergia agli acari (4+). I primi due giorni è iniziata con dei ponfi che tendevano a diventare sempre più grossi nei polsi, poi nelle gambe nei glutei..finchè il terzo giorno non son finita al prontosoccorso con l'orticaria diffusa più un angioedema al labbro superiore e "fastidi alla gola". Da allora, ogni volta che smetto l'antistaminico torna l'orticaria..! Sono andata da un'altro allergologo che, mediante test cutanei (specifico che, per poter effettuare i test, ha dovuto farmi fare un ciclo di cortisone e dieta povera di instamina e tiramina per riuscire a tenermi senza antistaminici e senza orticaria!) ha scoperto che oltre all'allergia agli acari ho delle leggere allergie alle graminacee e a pesche e albicocche, mi ha prescritto il kestine per un mese e una dieta povera di instamina, ma...ogni volta che provo ad abbandonare gli antistaminici l'orticaria è sempre lì che mi aspetta!! in più, cosa che non mi è mai capitata, da quasi anno, ma in particolare da gennaio, son sempre un pò troppo stanca, spesso ho sonnolenza, ho messo un pò di peso (5-6 kg) di cui nonostante abbia provato in tutti i modi non riesco a liberarmene,e oltre altri disturbi ho la faccia sempre più gonfia e il collo che delle volte "mi pesa". Vorrei sapere se questo può esser collegato all'orticaria e cosa ha scatenato quest'ultimo disturbo che sembra non andarsene più via!!!Sinceramente è pesante andare avanti così. Vi ringrazio già in anticipo per il tempo dedicato a leggere la mia domanda. I miei più sinceri saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile signora/ina,
l'orticaria cronica, quando non è fisica né allergica, non ha cause definite. Talora si presenta in associazione ad alcune patologie benigne (che devono essere ricercate dall'allergologo e, quando possibile, trattate).
Certo è fastidiosa e capace di generare ansie. Cerchi comunque di vedere il buono: risponde ad un trattamento farmacologico minimo e praticamente privo di effetti secondari.
Saluti,
[#2] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Le cause sono da ricercare in modo approfondito, le consiglio di leggere il mio articolo sul prurito.
[#3] dopo  
Utente 814XXX

Iscritto dal 2008
Gentili medici, vi ringrazio entrambi. Effettivamente, visto che dall'allergologo ho la visita fissata per metà Ottobre, l'idea era quella di esporre questi dubbi anche a lui.
Gentile dott. Corica, ho letto il suo articolo, anche se, nel mio caso, non avendo elementi (l'allergologo che mi segue non ha ancora accennato a delle possibili cause) non riesco a chiarirmi le idee!! Ho solo pensato, dato l'ingrossamento al collo, di fare dei controlli alla tiroide (che farò per dubbio personale), e l'altra cosa che mi fa pensare, anche se non so quanto può esser plausibile (di cui mi aveva parlato uno dei medici del prontossoccorso) e l'avere della calcolosi ereditaria, anche se, al di là i qualche punta alla pancia qualche volta, non mi è sembrata possibile.
Comunque l'orticaria di cui sono affetta si manifesta con delle macchie rosse che via via si vanno a trasformare in ponfi che toccandoli diventano più chiari e man mano più grandi e di consistenza che al tatto sembrano quelli delle punture di insetto.
[#4] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Una tiroidite cronica autoimmune si associa frequentemente all'orticaria. Non è così per quanto riguarda la calcolosi.
In ogni caso ha fatto bene a prenotare la visita dall'allergologo.
Saluti,