Utente 429XXX
Da qualche anno convivo con acufene ad un solo orecchio, originato da forma influenzale allo stomaco.
Dagli esami del caso si e' stabilito che non vi e' lesione al nervo acustico e che l'udito e' ottimale.
Ho eliminato eventuali cerumi ed ho sperimentato cure termali.
Considerata la difficolta'di stabilire una causa, chiedo se un eventuale intervento chirurgico sarebbe opportuno e risolutore.
Ringrazio anticipatamente per la pazienza e il tempo concessomi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Muzza
24% attività
0% attualità
12% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
buongiorno, se negli esami del caso è compresa anche una RMN encefalo con e senza il mezzo di contrasto personalmente non sarei in grado di proporle una soluzione chirurgica, ma le consiglierei una terapia di supporto per convivere con serenità con il sintomo da lei descritto.
cordiali saluti. dott. andrea muzza
[#2] dopo  
Dr. Antonio Frisina
24% attività
0% attualità
0% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Non esiste una terapia chirurgica dell'acufene se non in rari casi (esempio acufeni pulsanti da particolari tumori come i glomi timpanici). Se non ha problemi uditivi le consiglio di non pensare troppo al suo acufene (se ne sarà accorto che lo sente di più nel silenzio, quando è stressato,...). Comunque se vuole stare tranquillo le consiglio una Risonanza magnetica cerebrale con gadolinio con particolare studio della fossa cranica posteriore ed angoli pontocerebellari, oltre che controlli ORL periodici, in quanto l'acufene può essere espressione di un iniziale deterioramento uditivo.
Cordiali saluti dott. Frisina