Utente 188XXX
Il 4 dicembre ho avuto un rapporto sessuale non protetto (successivamente non ho più avuto rapporti sessuali), dopo 7/10 gg sono apparsi alcuni piccoli puntini rossi sul glande dei quali non mi sono preoccupato troppo avendone già avuti in un occasione parecchi anni fa scomparsi, mi pare, senza alcuna cura o forse usando una crema contro la candida. Perciò ho solo curato con maggior attenzione la pulizia.
Con il passare dei giorni i puntini rossi si sono spostati anche sulla parte interna del prepuzio, quella a contatto con il glande, dopo di che i puntini sono diminuiti fino a sparire completamente sul glande. Ma sul prepuzio, sempre sulla parte interna, si sono "trasformati" in micro taglietti che perdurano e quando lavo la parte ho pure micro perdite di sangue (le noto sul panno di cotone che utilizzo per asciugarmi).
Questi micro taglietti si trovano particolarmente nelle pieghe del prepuzio e mi pare aumentino successivamente alla masturbazione.
Ho prenotato una visita medica da un esperto in MST per il 10 gennaio, ma visto che micro taglietti e micro perdite di sangue aumentano vorrei un consiglio.
Per i lavaggi utilizzo sapone di marsiglia e da oggi anche euclorina, sono adatti per evitare ulteriori infiammazioni?
PS da neonato sono stato operato per ipospadia che non mi ha mai creato problemi o difficoltà alcuna se non la mancanza del prepuzio nella parte inferiore e una minore lubrificazione del glande. Potrebbe essere questa minore lubrificazione che oggi crea questi problemi?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Una normale detersione andra' bene nell'attesa della visita che dovrà escludere in primis un lichen sclerosus incipiente (in termini generali e mai vincolanti rispetto al caso che descrive: ricordo fra l'altro che tale malattia può emerge essere curata con efficacia) oltre ad altre patologie.

Non applichi altro che la normale detersione se vuole seguire il mio consiglio.

La invito inoltre alla lettura del personale articolo su questo tema

http://www.latuapelle.org/rubriche/?art=33

Carissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio per la risposta e il chiarimento, dopo la visita la informerò.
[#3] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2006
Il 7 gennaio sono riuscito ad avere un'anticipazione della visita.
Lo specialista in MST ritiene che non vi siano malattie di sua diretta competenza quali LUE e herpes. Mi ha comunque ordinato esami del sangue per escludere ogni dubbio, gli esami comprendono anche l'HIV. Esami che ho effettuato ieri.
Purtroppo la mattina della visita i micro tagli erano pressochè invisibili e quindi non ha potuto valutarli al meglio.
Lo specialista ha notato una estrema secchezza del prepuzio, che debbo dire a me è parsa nella "mia" norma.
Mi ha ordinato CANESTAN crema da mettere 2 volte al giorno per 3/4 giorni con 1 goccia di olio di oliva. Tale prescrizione non per una eventuale candida che lui tende ad escludere, ma per lubrificare il prepuzio e il glande.
Da ieri mattina ho iniziato a mettere il CANESTAN con la goccia d'olio ottenendo l'effetto lubrificante, ma purtroppo i taglietti sul prepuzio si continuano a ripresentare e anzi sono aumentati (la cosa strana, che non avevo scritto nel mio primo messaggio, è che capita di non averne e il giorno successivo si ripresentano, ad esempio ieri sera ne avevo parecchi e stamane ne ho solo uno, ma quell'unico è come sempre sottilissimo ma lungo come non mi era mai capitato, circa mezzo cm).
La sensazione che ho avuto dalla visita è stata di una grande attenzione alle eventuali MST mentre mi è parso vi fosse una sorta di sottovalutazione per l'aspetto dermatologico.
Lei cosami consiglia per questi taglietti che vanno e vengono?
[#4] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2006
Onde evitare malintesi aggiungo che quando scrivo "mi è parso vi fosse una sorta di sottovalutazione per l'aspetto dermatologico" non intendo avanzare una critica al medico, che anzi come già scritto ha avuto grande attenzione e mi ha visitato con scrupolo e cortesia, ma voglio dire che lo stesso ha controllato il suo campo di specializzazione con estrema attenzione lasciando in secondo piano l'aspetto dermatologico anche perchè non è la sua specialità. Inoltre mi dovrà rivedere quando avrò i risultati delle analisi, quindi potrebbe essere che in quell'occasione valuti con maggior attenzione i problemi dermatologici o mi consigli una visita da un dermatologo.
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Lo specialista in Malattie sessualmente trasmissibili (MST) e' un dermatologo (dermatologo venereologo) perché quella e' la nostra doppia specializzazione.

Stia quindi tranquillo, senti fosse stata qualche situazione di quel genere non sarebbe sicuramente sfuggita allo specialista.

Cordialità
[#6] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio. La informo inoltre che dopo i 4 gg di cura con canestan crema e una goccia d'olio la situazione è decisamente migliorata e fin dalla sera del 4° gg di crema (l'ultimo) i micro taglietti erano scomparsi e dal gg successivo non vi era più neppure il benchè minimo arrossamento.
Ora sono 5 giorni che non metto nulla (mi sono lavato solo con acqua corrente o con sapone di marsiglia) e la situazione mi pare assolutamente normale. Quindi direi che almeno in questa prima fase tutto va per il meglio.
Resto in attesa degli esiti degli esami del sangue dei quali le farò sapere.
[#7] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
una terapia emolliente di qualsiasi genere (l'antimicotico citato è prescritto non capisco perchè costantemente in qualsiasi condizione peniena valutata in ambito extradermatologico, ma come ogni crema ha potere idratante) può migliorare temporaneamente talune condizioni - ivi comprese quelle legate a lichen scleroatrofici iniziali.

Non voglio certo indurre ansie immotivate, ma solo avvertirla che rispetto alla descrizione citata (taglietti) bisognerà attendere qualche tempo senza terapia per valutare veramente come sta andando il problema.

cari saluti
[#8] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
una terapia emolliente di qualsiasi genere (l'antimicotico citato è prescritto non capisco perchè costantemente in qualsiasi condizione peniena valutata in ambito extradermatologico, ma come ogni crema ha potere idratante) può migliorare temporaneamente talune condizioni - ivi comprese quelle legate a lichen scleroatrofici iniziali.

Non voglio certo indurre ansie immotivate, ma solo avvertirla che rispetto alla descrizione citata (taglietti) bisognerà attendere qualche tempo senza terapia per valutare veramente come sta andando il problema.

cari saluti
[#9] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio per la precisazione.
Quali sono i tempi che dovrò attendere senza terapia per valutare come sta andando il problema?
Sarà comunque mia cura tenervi informati sugli sviluppi.
Ancora grazie a voi tutti per l'immediatezza, l'attenzione e la precisione, che dimostrate.
[#10] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2006
Ho ritirato le analisi degli esami del sangue che fortunatamente sono tutti negativi.
Vi informo inoltre che a tutt'oggi non ho più avuto alcun problema ed ormai sono quasi 20 giorni che ho sospeso il canestan crema.
Se vi fosse un ritorno del problema vi farò sapere.
Ancora grazie.