Utente 190XXX
Buongiorno a tutti. Vi racconto la mia storia: Il 20 aprile del 2010 ho avuto un rapporto anale protetto con una ragazza. Dopo 4 giorni ho avuto un rapporto orale con mia moglie (naturalmente scoperto). Vero la fine di aprile cominciano i problemi, bruciore sulla punta del pene, frequente minzione. Subito prendo appuntamento con un urologo e nel frattempo faccio urinocoltura e analisi delle urine (Urinocoltura neg. Analisi nella norma). Vado dall'urologo, il quale mi prescrive spermiocoltura e glandoscopia per ricerca di condilomi. Responso: Glandoscopia Neg. Spermiocoltura risulta pos. a ENTEROCOCCUS FAECALIS. ( Io soffro di emorroidi e sono molto stitico). Dopo un primo ciclo di antibiotico rifaccio la spermicoltura e ancora risulta pos. a ENTEROCOCCUS FAECALIS. Secondo ciclo di antibiotico e finalmente risulta la spermiocoltura sterile. Ma io ancora avvertivo fastidio sulla punta del pene quindi di iniziativa faccio tampone uretrale per Clamydia e Mycoplasma (Risultato Neg. entrambi)Decido di andare da un dermatologo-venerologo il quale non mi diagnostica assolutamente nessuna malattia venerea ma per sicurezza mi prescrive altri esami che nel mese di Agosto faccio:test HIV (Neg.) Ancora analisi Trachomotis. Neg. - TPHA Neg., HBSAG Neg.,Antiepatite virus C Neg., rifaccio il tampone per Germi comuni, Clamydia e Mycoplasma, ancora tutto neg.. Cambio urologo e finalmente mi viene diagnosticata una PROSTATITE CRONICA, che sto ancora curando. Iproblemi alla punta del pene sembra siano svaniti ma rimane un bruciore dopo la minzione e un rossore fastidiosissimo intorno al prepuzio. In tutto questo trambusto io ho il terrore di aver contratto qualche MST infatti da aprile a novembre non ho assolutamente rapporti con mia moglie, riprendo i rapporti a dicembre ma protetti. Scusate se mi sono dilungato ma sono ancora terrorizzato da questa situazione che nn riesco ancora a guarire, Vi chiedo secondo Voi ho contratto qualche MST? Ho trasmesso qualcosa a mia moglie? e se nn è MST perchè il prepuzio mi da questo feastidio enorme? Grazie e scusate ancora

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

la cosa a mio avviso utilissima da fare per la tutela della salute di chi le sta a fianco e per la sua sia quella di eleggere lo specialista Venereologo per la valutazione del suo caso.

Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 190XXX

Gentilissima Dottoressa, forse nella concitazione mi sono espresso male, io sono stato già da un dematologo-venerologo nel mese di luglio 2010 il quale non mi ha diagnosticato nessuna MST mi ha prescritto una cura a base di Abilast gel, aqua borica e ribexin nero. Il mio attuale problema e il rossore/bruciore al prepuzio e il bruciore al termine della minzione. Ma lei pensa che io ho trasmesso qualcosa a mia moglie?

[#3] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si, avevo comunque compreso il senso del suo scritto: ritengo che sia quantomai opportuno rilanciare ciò che ho detto, ovvero rieffettuare il controllo con il suo dermatologo venereologo finalizzato ad aggiornare la situazione.

Spesso capita che talune infezioni possano avere dei cicli silenti ed è pertanto utile in caso di ripresentazione, permettere a quel punto un nuovo controllo; in tal caso sarà anche possibile effettuare un esame specifico (ad es. tamponi, luce di wood etc) direttamente dal dermatologo

cari saluti
Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 190XXX

Gentili Dottori, sono stato da un dermatologo-venerologo la settimana scorsa il quale dopo un accurata visita ha detto che non ho contratto assolutamente nessuna malattia sessualmente trasmissibile ha aggiunto di stare assolutamente tranquillo. Per mio scrupolo venerdi scorso ho fatto un ulteriore urinocoltura che ha dato esito negativo e una spermiocoltura che ha evidenziato ENTOROCOCCO RARE COLONIE, MICETI NEG.
La domanda a questo punto sorge spontanea:
Cosa devo fare adesso?
Premettendo che continuo ad avere rapporti protetti con mia moglie la quale non accusa nessun disturbo (ma l'ho convinta a prendere un appuntmaento da un ginecologo per un controllo), avrò infettato anche lei?
Questo cavolo di ENTEROCOCCO è una MST Oppure no?
Riuscirò a liberarmene visto che è quasi un anno che combatto oppure resterà a vita nello sperma?
Vi ringrazio anticipataemnte.