Utente 186XXX
Ho 50 anni, circa 8 anni fa ho avuto il primo episodio di emospermia, fatto eco alla prostata e altri esami, ma nulla di che, dopo qualche mese il problema si è risolto.
Circa 2 anni fa altro episodio di emospermia. Il mio medico mi fa fare un citologico dello sperma, il quale da come esito: atipie cellulari neoplastiche. Allarmato faccio diversi esami e visite urologiche e andrologiche, eco prostata, peninea e testicolare, citologico urine, PSA ovviamente e uretrocistoscopia. Nulla di anomalo tutto ok. Peraltro io non avverto alcun disturbo. Circa 2 settimane fa altro episodio di emospermia, che nel frattempo si è gia risolto. Il liquido seminale comunque da 8 anni a questa parte ha sempre un colore paglierino. Non fumo e faccio attività fisiche. Ma questa situazione che ogni tanto si ripresenta mi preoccupa.
Grazie per la risposta che vorrete darmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,si "limiti" ad effettuare controlli periodici uroandrologici con la determinazione del PSA ed eseguendo un'ecografia prostatica transrettale.
Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Si certo continuerò a tenermi controllato, ma sarei curioso di sapere se esiste una casistica per cui questo tipo di fenomano non è strettamente correlato alla presenza di una patologia. Può essere semplicemente una fragilità capillare? E se sì dove? C'è qualche cosa che si può fare?
Grazie per la vostra disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...certamente puo' essere un sintoma di fragilita' vasale.Nel tempo,pero',va posta sempre la diagnosi differenziale.Terapie casuali e non causali sono inutili.Cordialita'.