Utente 152XXX
Gentili dottori,

sono un maschio di 31 anni diabetico insulino-dipendente da giovanissima età con una gestione mediocre-discreta.
Sono inoltre in cura con Elopram da molti anni per stati ansioso-depressivi. Inoltre negli ultimi mesi prendo EN alla sera per riuscire a dormire.
Ho dei problemi sessuali quale un sempre più forte deficit erettile ed una totale o quasi assenza di eiaculazione. Ho fatto delle analisi e sono stato visitato da un primario ospedaliero di urologia il quale m'ha detto che la causa è neuropatia diabetica e m'ha detto di non poterci far nulla.
Il mio diabetologo esclude possa trattarsi di questo perchè dici che non avendo problemi al fondo oculare ed ai reni non posso avere neuropatia e che la causa è esclusivamente la terapia antidepressiva. Il mio medico di base dice che una visita neurologica sarebbe inutile in quanto un neurologo non potrebbe far nulla. E' veramente così?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
non vi sono dubbi sull'attendibilità della visita urologica,anche se consiglierei una visita da un andrologo.Nei disturbi erettili, concorrono vari fattori:psicologici (desiderio...),neurologici,vascolari. Un disturbo d'ansia generalizzata, ad esempio, potrebbe far evidenziare un disturbo d'ansia "da prestazione", ridurre la fase d'eccitamento ed il desiderio.Una volta stabilito che le cause non sono psicologiche ( o almeno non prevalentemente psicologiche o non inizialmente pscicologiche), allora si cerca altro.Un andrologo, oltre che farle una visita, magari un ecocolordoppler, saprà eventualmente, se non di sua competenza, indirizzarla.Si sottoporrà ,probabilmente, a test di neuropatia per evidenziare eventuali problemi di "disautonomia" o altro ( non necessariamente una neuropatia diabetica si esclude da una negatività a problemi "retinici" o "renali").
Nei deficit dell'erezione e dell'eiaculazione, possono concorrere diversi fattori, naturalemnte, non ultimo , un problema di neuropatia.Oggi ci sono meszzi e modi per valutare, discernere tra le vaie problematiche e trovare una soluzione soddisfacente a qualsiasi problema.
Non si perda d'animo, occorre solo individuare il o i problemi eventualmente concomitanti.
Rimango a sua disposizione e le invio cordiali saluti.