Utente 137XXX
Spett. medici del sito,
giovedì scorso, dopo aver avvertito per tutto il pomeriggio un senso di malessere generale, debolezza e freddo, ho scoperto di aver preso, ahimè, l'influenza stagionale. In tre giorni ha fatto il suo decorso, raggiungengo picchi di 39.5 durante la notte e arrestandosi sotto i 37 dalla mattinata di domenica. Durante i tre giorni di febbre mi è comparso anche un leggero raffreddore, dalla secrezione inizialmente trasparente, che ho imputato allo stesso virus influenzale e non ad altri virus o batteri, poichè ha seguito e non preceduto l'innalzamento della temperatura. A parte queste supposizioni, nei giorni a seguire il raffreddore ha continuato a diventare più opprimente, arrivando, ieri sera, ad impedirmi di dormire anche solo un minuto (anche vero che io sono abbastanza esagerato nel rapportarmi ai raffreddori, soprattutto la notte). Ad ogni modo, fatto salvo il detto che il raffreddore curato passa in una settimana e quello non curato in sette giorni, ho contattato il mio medico per avere un palliativo per riuscire quanto meno a prendere sonno questa notte, dopo la nottata passata in bianco. Ho chiesto al mio medico se fosse il caso di effettuare un aerosol con Acetilcisteina, essendo il problema principale la densità del muco che mi opprime e che si deposita anche nella zona retronasale rendendo fastidioso anche il respiro con la bocca, ma questi mi ha risposto dicendo di non utilizzare il farmaco da me richiesto (in questo caso Fluimucil fiale, anche perchè già a disposizione) ma di acquistare lo sciroppo Shedirflu. Molto perplesso, non fosse altro per il fatto che per l'ennesima volta viene proposto a me o ai miei familiari un farmaco della stessa casa farmaceutica, ho acquistato quanto indicatomi, leggendo però sul foglio illustrativo che lo sciroppo in questione, avente LO STESSO PRINCIPIO ATTIVO, è però più adatto per le basse vie respiratorie che non per le alte. A mio avviso un aerosol (una serie) con forcella nasale sarebbe stato sufficiente a liberarmi dal muco in eccesso, cosa ne pensate voi? Tutta una mossa per favorire quella casa farmaceutica oppure è effettivamente meglio questo sciroppo? Alla luce della descrizione, voi cosa mi consigliereste? Chiedo scusa per la lunghezza e se posto una domanda in cui chiedo di commentare l'operato di un collega, ma vorrei vederci chiaro.
Cordiali Saluti a quanti leggeranno.
[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Fermo restando che la malattia da raffreddamento deve fare il suo corso e poco si puo' fare per accorciarne i tempi, generalmente i farmaci utili per alleviare la sintomatologia consistono in uno spray decongestionante le mucose nasali, oppure in una aerosolterapia con un farmaco del tipo di quello da te menzionato, oppure in un antistaminico. Ma anche la semplice aspirina è utilissima. Non mi posso esprimere sull'operato del Collega, non conoscendolo. Un cordiale saluto