Utente 195XXX
Mio figlio ha 6 anni e quando parla, commette diversi errori tipo caltella piuttosto che cartella ; elba invece di erba etc. . Ha frequentato sedute di logopedia per circa 1 anno; la situazione che prima era nettamente peggiore di quella attuale è migliorata ma non risolta e sta avendo problemi anche nello scrivere alcune parole come quelle su esposte.Ieri siamo stati da un dentista che gli ha dignosticato il " morso profondo " e che sostiene che la risoluzione dei suoi problemi nel parlare potrebbe aversi con l'utilizzo di un apparecchio di silicone che in primis risolverebbe il morso profondo facendo in modo che la lingua possa muoversi meglio e riesca a pronunciare tutte le lettere. Che ne pensa ? Grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Cara signora, da come scrive si deduce che suo figlio ha problemi con la R, per la pronuncia della quale la lingua deve vibrare, sollevandosi, tra palato duro e molle, a bocca semiaperta, per cui poco ha a che vedere col morso profondo, il quale andrebbe corretto in ogni caso per altri motivi. Penso debba ancora insistere con il logopedista.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Mi perdoni ma probabilmente non ho detto tutto e cioè che oltre alla r mio figlio non produce altri suoni spontaneamente. Se invece parla lentamente , riesce a dire tutto per esempio scivolo, sciare ed altro. Il dottore che l'ha visto ieri ed anche la logopedista che ho consultato stamane , mi hanno detto che correggendo il morso profondo , la lingua avrebbe piu' spazio per poter emettere i suoni che a lui non riescono spontanei.La logopedista ha detto che il piccolo possiede i suoni ma che ha difficoltà anche a causa del morso profondo. Che ne pensa ? La ringrazio in anticipo e La saluto cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Luciano Baldetti
16% attività
0% attualità
8% socialità
CISTERNA DI LATINA (LT)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2010
La correzione di un problema ortodontico può apportare miglioramenti alla fonazione, ho una certa esperienza con l'apparecchio che lei descrive e , nell mie mani, ha sempre prodotto risultati apprezzabili dal punto di vista dentale, ma non ho testimonianze circa l'uso come ausiliario di una terapia logopedica....
La terapia è poco invasiva e il trattamento dovrebbe essere effettuato comunque, l'eventuale effetto positivo sulla fonazione potrebbe considerarsi accessorio.
[#4] dopo  
Dr. Luciano Cosma
32% attività
0% attualità
12% socialità
AVETRANA (TA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
gentile signora, secondo me potrebbe trattarsi di un problema di postura della lingua. E' sicura che non si tratti anche di deglutizione atipica?