Utente 826XXX
Buonasera ho 37 anni fumatore 173per 90 kg iperteso trattato con norvasc 10 mg e lorataan 100 mg inoltre assumo foster inal 100/6 1 puff per sospetta asma.
da circa un anno soffro di dolori al petto (natura muscolare penso) al petto spesso bilaterali mal di collo mal di braccia sx e gamba sx precisamente da quando assumo il lortaan.
Ho chiesto al dott di famiglia se poteva essere quello a provocare i vari dolori,ma lui mi disse che erano medicinali nuovi ed avevano pochi effetti collaterali e non pensa sia quello,anzi mi disse che secondo lui sono di natura ansiosa.
ho fatto vari controlli ecg ecg sotto sforzo e ecg holter tutto bene solo quest'ultimo segnalava alcune exstrasistoli ma nulla di che.
ho fatto anche circa in dicembre un altro ecg sempre per dolori al petto e anche li solo una exstrasistole hanno diagniosticato.
ora mi chiedo siccome ancora oggi ho dolori potrebbero essere dovuti ad un malfunzionamento al cuore?
che esami dovrei fare?
altra domanda :il cuore fa male?
dimenticavo che sono ansioso ed anche oggi al lavoro ho accusato dolori forti al petto formicolio alla mano sx precisamente il medio ed l'anulare e la gamba sx........sono segnali da sottovalutare?
non sò più che fare ho una paura tremenda che ci sia qualcosa che non va e non riesco più a vivere tranquillo
attendo vostra risposta grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
per come descritti i suoi dolori non sembrano francamente di origine cardiaca, semmai muscolari, come da lei intuito, esacerbati da una componente ansiosa, propria del suo habitus costituzionale. Effettui, se vuole, e solo per estrema sicurezza, anche un test da sforzo.
Saluti
[#2] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
per come descritti i suoi dolori non sembrano francamente di origine cardiaca, semmai muscolari, come da lei intuito, esacerbati da una componente ansiosa, propria del suo habitus costituzionale. Effettui, se vuole, e solo per estrema sicurezza, anche un test da sforzo.
Saluti