Utente 197XXX
Gentilissimi : Vi scrivo in quanto non riesco a trovare una soluzione al mio problema anche se ho consultato più specialisti.
Ho sempre avuto una salute ottima (ho 63 anni), con l'arrivo della menopausa mi è stata riscontrata una lieve ipertensione (90-95/140-150)il medico mi ha subito ricettato farmaci per l'ipertensione, iniziando con Beta bloccanti dopo circa un mese ho iniziato con svenimenti ogni giorno (pressione normale controllata dal pronto soccorso) e poi tosse secca continua senza mai smettere. Si cambia farmaco si passa ai Calcio antagonisti, dopo circa 1 mese crisi di asma paurosa, si cambia di nuovo si passa ai Ace inibitore, sempre asma fortissima e persino starnuti continui. Si provano tutti gli anti ipertensivi esistenti, l'effetto sempre lo stesso dopo circa un mese o più crisi di asma molto forti. Queste crisi scompaiono quando smetto l'assunzione del farmaco nel giro di 2 giorni. Così sono passati quasi 10 anni la mia qualità della vita è cambiata totalmente in peggio; attualmente l'asma appare ogni volta che faccio una qualsiasi cura con farmaci a lungo termine, per esempio Omeprazolo per il Reflusso.Ho fatto tutti i test per le allergie respiratorie ed è risultato che non sono allergica a niente. Ho consultato un pneumologo ma ha detto che non era possibile che fosse allergia da farmaco, le mie spiegazioni le ha ritenute non buone.Ha detto che ho l'asma e basta. RX torace:tutto a posto. Ultimamente persino una crema dermatologica da usare per diversi mesi (Solarase) mi ha prodotto asma. Il fatto è che smettendo il medicinale la crisi d'asma passa. Queste crisi sono molto forti, fatto l'analisi della funzionalità polmonare (mentre assumevo un medicinale abituale) risultato: "anomalia spirometrica ostruttiva di grado grave non reversibile al broncodilatatore".
Vi ringrazio anticipatamente se potete darmi qualche spiegazione per il mio caso.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
16% attualità
12% socialità
BARCELLONA POZZO DI GOTTO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Le spiegazioni possono essere tante, basti pensare a tutti gli effetti collaterali che ha un qualsiasi farmaco, scritto nel bugiardino e saprà sicuramente che ogni farmaco può dare ogni sorta di reazione.
Probabilmente lei accumula dosi dei farmaci che assume e non riesce a smaltire le frazioni da eliminare.
Spesso questi soggetti per quanto riguarda l'ipertensione rispondono bene ai diuretici o all'indapamide, non so se ha provato.
Sarebbe necessario sottoporsi ad uno studio allergologico al fine di individuare precisamente i possibili motivi per ogni farmaco.
A volte può essere un eccipiente comune a tutti, cosa non molto remota.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio molto per la sua risposta, finalmente ricevo una spiegazione coerente.
Se Lei volesse gentilmente indicarmi dove rivolgermi per sottopormi a uno studio allergologico per i farmaci a Genova, fino ad oggi non me lo ha proposto nessun specialista che ho incontrato.
Nuovamente La ringrazio.